fbpx

Agenzia delle Entrate: a disposizione un intero sito web sul 730 precompilato

lentepubblica.it • 24 Marzo 2015

uffici comunali, oneriIn rete le pagine-guida per un approccio semplificato con il prossimo adempimento dichiarativo: dalle modalità di accesso fino alla trasmissione del modello, con o senza modifiche.

 

Il 730 precompilato si presenta. E lo fa con un sito dedicato di informazione e assistenza, attraverso il quale l’Agenzia delle Entrate accompagna il cittadino, passo dopo passo, lungo la strada della più grande novità fiscale di questa prima parte del 2015. Dal 15 aprile, poi, scatterà il semaforo verde per l’accesso all’area riservata.

 

Si diceva passo dopo passo. In effetti, la sezione “I passi da seguire” rappresenta il cuore dello spazio web, pensata e realizzata come una lista delle cose da fare, temporalmente ordinata, per approcciarsi senza problemi al 730 precompilato. Dalle informazioni sulle modalità di ingresso nell’applicazione web vera e propria (un’area riservata a cui si accede con le credenziali di Fisconline oppure con il pin dispositivo dei servizi online dell’Inps), fino ai click che consentono la consultazione delle ricevute della dichiarazione inviata. In mezzo, la guida all’intera procedura, i cui contenuti saranno online a partire dal 15 aprile insieme all’apertura dell’area riservata.

 

Le diverse sezioni del sito

I “passi da seguire”, ma non solo.
Il sito si apre, infatti, con alcune indicazioni elementari, ma al tempo stesso essenziali. Le prime domande che il contribuente inesperto o meno informato si pone trovano risposta in altrettante aree, “battezzate” in modo inequivocabile:

 

Cos’è il 730 precompilato”, “A chi interessa” “I vantaggi”.

È in queste pagine che il contribuente può, per esempio, verificare se rientra nella platea dei destinatari, cioè, in generale (ma con alcune esclusioni), lavoratori dipendenti (anche senza sostituto tenuto a effettuare il conguaglio) e pensionati che abbiano presentato il 730/2014 (o il modello Unico PF 2014, anche nella versione mini, pur avendo i requisiti per presentare il 730) e che abbiano ricevuto dal sostituto d’imposta la Certificazione unica 2015 (che da quest’anno ha sostituito il Cud), trasmessa tempestivamente all’Agenzia delle Entrate. O, ancora, può informarsi su quali siano i dati inseriti nel suo 730 precompilato e sulla relativa fonte.

 

Poi, a disposizione di chi avesse bisogno di approfondire ed entrare maggiormente nello specifico, ci sono le “Domande frequenti”; un’area, anche questa, che sarà costantemente arricchita. In prima battuta, i quesiti sono raggruppati in tre categorie: “In generale”, “Abilitazione” e “Vantaggi sui controlli”. Alcuni esempi: “Posso presentare il 730 precompilato in forma congiunta?”; “Ho il pin dispositivo dell’Inps. Devo accedere all’area riservata direttamente dal sito dell’Inps?”; “Se confermo le informazioni esposte nel prospetto con gli elementi a base della dichiarazione, ma non inserite nel 730 precompilato, la dichiarazione si considera accettata senza modifiche?”.

 

Completano il pacchetto: l’“Agenda”, con tutte le date – relative al 730 precompilato – da cerchiare in rosso sul calendario; uno spazio (quello degli “Avvisi”) destinato ad accogliere le notizie che, di volta in volta, sarà necessario mettere in evidenza; l’accesso alla pagina di verifica del browser (per poter utilizzare il 730 precompilato è necessario, infatti, che il browser utilizzato sia aggiornato a una versione recente); la finestra “Multimedia”, porta di accesso a video e altri contenuti multimediali, che a mano a mano popoleranno la sezione.

 

Infine, la pagina dei “Contatti”, con l’illustrazione dei canali messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate per ottenere informazioni e assistenza sul 730 precompilato: l’848.800.444, la web mail e gli sms. Oltre all’ufficio, a cui, dal 15 aprile, è possibile richiedere assistenza specifica, fruendo anche del servizio dedicato di prenotazione appuntamenti.

 

Da oggi è disponibile sul canale YouTube dell’Agenzia delle Entrate, anche un video informativo sul 730 precompilato, che illustra novità e contenuti del modello e i vantaggi offerti sul piano dei controlli.

 

Seguiranno su “Entrate in video” dei veri e propri tutorial con cui l’Amministrazione finanziaria guiderà i contribuenti mostrando in concreto il funzionamento della precompilata: funzionari del Fisco spiegheranno in maniera semplice come accettare la dichiarazione, ovvero modificarla e trasmetterla all’Agenzia delle Entrate, direttamente via Internet o tramite il sostituto di imposta, un Caf o un professionista.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Valentina Polverini
avatar
  Subscribe  
Notificami