fbpx

Agenzia delle Entrate: aggiornamento su agevolazioni fiscali per risparmio energetico

lentepubblica.it • 23 Gennaio 2015

La legge di stabilità 2015 (legge 23 dicembre 2014, n.190) ha prorogato al 31 dicembre 2015, nella misura del 65%, la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Nella stessa misura è prevista anche la detrazione per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.

Dal 1° gennaio 2016 l’agevolazione sarà invece sostituita con la detrazione fiscale (del 36%) prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

La legge di stabilità 2015 ha inoltre:

  • Aumentato dal 4 all’ 8% la percentuale della ritenuta d’acconto sui bonifici che banche e Poste hanno l’obbligo di operare all’impresa che effettua i lavori

 

  • esteso l’agevolazione ad altre tipologie di interventi.

 

 

In particolare, dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 si può usufruire della detrazione anche per l’acquisto e la posa in opera di

  • schermature solari, nel limite di 60.000 euro

 

  • impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, nel limite di 30.000 euro.

 

Eliminato anche l’obbligo di inviare la comunicazione all’Agenzia delle Entrate per i lavori che proseguono per più periodi d’imposta.

Infine, altre importanti disposizioni intervenute negli ultimi anni sono

  • la modifica del numero di rate annuali in cui deve essere ripartita la detrazione (dal 2011 è obbligatorio infatti ripartire la detrazione in dieci rate annuali di pari importo)

 

  • l’esonero dall’obbligo di presentazione dell’attestato di certificazione (o qualificazione) energetica per la sostituzione di finestre, per l’installazione dei pannelli solari e per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale

 

  • l’eliminazione dell’obbligo di indicare separatamente il costo della manodopera nella fattura emessa dall’impresa che esegue i lavori.

 

 

FONTE: Agenzia delle Entrate

 

 

stagnazione

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami