Agenzia Dogane, le novità sugli Elenchi INTRASTAT 2018

lentepubblica.it • 22 Febbraio 2018

agenzia doganeAgenzia Dogane: un riepilogo delle novità che trovano applicazione per gli elenchi INTRA che hanno periodi di riferimento decorrenti dal mese di gennaio 2018.


Con la comunicazione 20 febbraio 2018, n. 18558/RU, l’Agenzia delle Dogane ha fornito un riepilogo delle novità che trovano applicazione per gli elenchi INTRA che hanno periodi di riferimento decorrenti dal mese di gennaio 2018. Le novità riguardano sia la compilazione, sia la presentazione degli elenchi.

 

Ad esempio, i soggetti che presentano gli elenchi riepilogativi a fini fiscali con cadenza trimestrale non sono tenuti a fornire le informazioni di interesse statistico.

 

L’Agenzia delle Dogane ha riepilogato le novità di interesse che troveranno applicazione sugli elenchi INTRA che hanno periodi di riferimento decorrenti dal mese di gennaio 2018.

 

A partire dai dati di gennaio 2018, l’indicazione dei dati statistici è comunque facoltativa anche per i soggetti che sono tenuti, ai fini fiscali, alla presentazione di detti elenchi con cadenza mensile. Ma che, non hanno realizzato, in alcuno dei quattro trimestri precedenti, cessioni intraunionali di beni per un ammontare totale trimestrale uguale o superiore a 100.000 euro, non sono altrettanto tenuti alla loro compilazione ai fini statistici.

 

Permane l’obbligo di indicare per alcuni soggetti (indicati nella circolare in allegato) nei suddetti elenchi riepilogativi anche i dati relativi al valore statistico, alle condizioni di consegna ed al modo di trasporto delle merci.

 

Si tratta, com’è noto, di obbligo a carico dei soggetti che hanno realizzato nell’anno precedente o, in caso di inizio dell’attività di scambi intraunionali, presumono di realizzare nell’anno in corso, un valore delle spedizioni superiore ad euro 20.000.000.

 

Non devono fornire le informazioni di interesse statistico i soggetti che procedono con la presentazione, ai fini fiscali, degli elenchi con periodicità trimestrale.

 

In allegato il testo completo del documento in formato PDF.

Fonte: Agenzia delle Dogane
avatar
  Subscribe  
Notificami