Quali agevolazioni fiscali esistono per l’acquisto di una poltrona elettrica per disabili

lentepubblica.it • 28 Aprile 2021

agevolazioni-fiscali-poltrona-elettrica-disabiliEcco alcune indicazioni sulle agevolazioni fiscali per i disabili e in particolare per acquistare una poltrona elettrica.


La disabilità, intesa come una serie di gravi limitazioni fisiche, sociali, cognitive e mentali, è una condizione che interessa il 5% della popolazione italiana: secondo i dati dell’Istat, in Italia ci sono circa 3 milioni di persone disabili, di cui almeno la metà ha più di 75 anni, mentre il 60% del totale è rappresentato da donne.

Questi numeri aumentano con l’inclusione di persone che hanno limitazioni meno gravi, ed il totale sale a circa 13 milioni di persone, ossia il 22% della popolazione.

La disabilità è ancora oggi un ostacolo importante per una serie di situazioni facenti parte di una vita cosiddetta “normale”, come ad esempio l’accesso all’istruzione ed al lavoro, la mobilità e l’utilizzo di luoghi pubblici.

Per questo motivo, lo Stato italiano ha previsto diverse agevolazioni fiscali destinate alle persone disabili, che vedremo in questo articolo.

Agevolazioni fiscali per la disabilità

Le agevolazioni fiscali riguardano diverse aree tematiche, e sono pensate per i portatori di handicap ed i loro familiari.

Figli a carico

Nel caso di figli a carico, lo Stato concede le seguenti detrazioni Irpef:

  • 1620 euro, nel caso in cui il figlio abbia meno di tre anni
  • 1350 euro, quando il figlio abbia un’età pari o superiore ai tre anni
  • Con più di tre figli a carico, la detrazione aumenta di 200 euro per ciascun figlio

Le detrazioni sono legate al reddito familiare, e l’importo diminuisce con l’aumentare del reddito stesso, fino a scomparire nel caso in cui il reddito complessivo superi i 95 mila euro totali.

Veicoli

Per l’acquisto di veicoli sono previste le seguenti detrazioni:

  • Detrazione Irpef del 19% per la spesa sostenuta
  • Iva agevolata al 4% per l’acquisto per l’acquisto di sussidi tecnici e informatici rivolti a facilitare l’autosufficienza e l’integrazione
  • Esenzione dal pagamento del bollo auto
  • Esenzione dal pagamento dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà

Spese sanitarie

Le spese mediche generiche e di assistenza specifica sono totalmente deducibili dal reddito complessivo della persona disabile.

Barriere architettoniche

Le spese legate ad interventi di ristrutturazione edilizia volte all’abbattimento delle barriere architettoniche godono di una detrazione Irpef, che può variare tra il 50% (si calcolano su un importo massimo di 96 mila euro per le spese sostenute tra il 26 giugno 2012 ed il 31 dicembre 2020) ed il 36% (sono calcolate su un importo massimo di 48 mila euro per le spese effettuate a partire dal primo gennaio 2021).

Agevolazioni fiscali per acquistare una poltrona elettrica per disabili

La condizione di disabilità spesso interessa la capacità motoria di una persona, con conseguenti problemi legati non solo alla deambulazione in generale, ma anche ai semplici movimenti legati al sedersi ed alzarsi in piedi: semplici azioni quotidiane che possono diventare un grande problema nella vita di tutti i giorni.

Per questo lo Stato italiano ha pensato di aiutare concretamente le persone con gravi difficoltà motorie, concedendo alcune agevolazioni fiscali per acquistare le poltrone relax.

Le poltrone elettriche per disabili nascono in base alle esigenze del cliente, sono realizzate su misura tenendo conto della possibilità di migliorare la vita quotidiana di una persona disabile: per questo è importante valutare la situazione della persona ed agire di conseguenza per realizzare la poltrona che meglio si adatti ad essa.

Le poltrone per disabili rappresentano un grande aiuto per combattere le difficoltà motorie, i problemi di deambulazione e migliorano sia la postura che la circolazione.

Riduzione iva

La prima agevolazione riguarda la riduzione dell’Iva al 4%, in luogo del 22% solitamente previsto dalla legge.

Questa agevolazione è riservata soltanto a persone che abbiano una disabilità certificata, e l’ottenimento è legato alla titolarità della Legge 104/92 da parte della persona disabile, la quale dovrà presentare la documentazione che ne attesti il possesso.

Detrazione Irpef

La seconda agevolazione per l’acquisto di una poltrona per disabili riguarda la detrazione Irpef del 19%, ottenibile nella fase di dichiarazione dei redditi: le poltrone elettriche per disabili fanno infatti parte dei Dispositivi Medici a marchio CE.

Questo tipo di detrazione può essere applicata partendo da una franchigia minima di 129,11 euro, ed è valida per tutte le spese riguardanti le voci medico-sanitarie, come dispositivi per disabili e farmaci.

L’ottenimento del diritto alla detrazione si lega alla presentazione di documentazione che descriva il dispositivo medico acquistato e la persona che ha effettuato l’acquisto. Il dispositivo dovrà rispettare le normative europee e presentare quindi il marchio CE.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments