fbpx

Applicazione e Riscossione dei Tributi Locali: i chiarimenti della Datanet Srl

lentepubblica.it • 19 Ottobre 2017

applicazione riscossione tributi localiTributi locali: il 2017 rappresenta un anno in cui la disciplina normativa e regolamentare delle entrate comunali è rimasta estremamente complessa. Ecco come, in una giornata di formazione, la Datanet Srl ha fornito importanti chiarimenti sul tema.


In una giornata di formazione ad hoc si è tenuto al Comune di Misterbianco (CT) il seminario, organizzato dalla Datanet Srl di Tremestieri Etneo (CT), intitolato “L’applicazione e riscossione dei tributi locali nel 2017: problematiche e aspetti operativi”.

 

Infatti, pur non essendo intervenute, per la prima volta negli ultimi cinque anni, sostanziali modifiche in materia di applicazione dei tributi locali, il 2017 rappresenta comunque un anno in cui la disciplina normativa e regolamentare delle entrate comunali è rimasta estremamente complessa.

 

Da qui la necessità di definire i corretti termini applicativi della IUC e delle altre entrate comunali alla luce degli interventi normativi e giurisprudenziali adottati a fine 2016 e nel 2017, per garantire un corretto rapporto con i contribuenti ed ottimizzare la gestione delle imposte.

 

2017-10-19-PHOTO-00000660

 

 

 

 

 

Si è registrata una grande partecipazione all’evento, con dipendenti degli Enti Locali e addetti ai lavori provenienti da importanti Comuni delle province di Messina, Catania, Enna e Palermo.

 

Hanno partecipato, in qualità di relatore, l’Avv. Maurizio Fogagnolo avvocato tributarista, formatore, consulente per gli EE. LL. e autore di numerose pubblicazioni in materia, e Dimitri de Porzio, Amministratore Unico della Società Datanet Srl.

 

Tra i tanti argomenti all’ordine del giorno sono stati forniti chiarimenti, nella prima parte del Seminario su:

 

  • novità introdotte dal D.L. 24 aprile 2017 n. 50 (Decreto Enti Locali), convertito in L. 21 giugno 2017 n. 96;
  • gli effetti in materia di tributi locali e le modifiche alle norme in tema di riscossione delle entrate locali dal 1° luglio 2017;
  • la notifica degli atti impositivi e degli avvisi di accertamento a mezzo PEC dal 1° luglio 2017:
  • procedure e adempimenti da parte dell’Ufficio Tributi.
  • definizione delle modalità operative per la gestione della compiuta giacenza sul sito di InfoCamere Scpa.

 

2017-10-19-PHOTO-00000661

 

Nella seconda parte della dissertazione invece il relatore si è soffermato sullo specifico  sulle questioni riguardanti:

 

  • la modifica della riscossione ordinaria della TARI, a fronte della trasmissione degli atti a mezzo PEC;
  • i termini di approvazione delle aliquote e delle tariffe delle entrate comunali, a seguito della sentenza del Consiglio di Stato del 29 agosto 2017 n. 4104;
  • gli effetti della sentenza della Corte d’Appello di Torino n. 1150/2017 sui trasferimenti compensativi del minor gettito I.C.I. e IMU e la possibilità per i Comuni di agire nei confronti dello Stato per ottenere la rideterminazione degli importi dovuti;
  • la verifica dei dati del trasferimento compensativo disposto dallo Stato a favore dei Comuni per il 2016 e per il 2017 a fronte dell’eliminazione dell’IMU e della TASI sui macchinari imbullonati;
  • termini e modalità di applicazione della TARI: il Decreto del Ministero dell?Ambiente del 20 aprile 2017, relativo ai criteri per la realizzazione di sistemi di misurazione puntuale dei rifiuti conferiti e la sua incidenza sulle modalità tributarie o corrispettive di applicazione della TARI;
  • l’innalzamento a 50.000,00 della soglia per la mediazione obbligatoria degli atti impositivi, a seguito dell’approvazione del D.L. 24 aprile 2017 n. 50, convertito in L. 21 giugno 2017 n. 96;
  • gli effetti sugli atti impositivi che i Comuni dovranno emettere entro la fine del 2017 e agli inizi del 2018;
  • il processo tributario telematico – termini e nuove modalità di gestione del contenzioso tributario.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblca
avatar
  Subscribe  
Notificami