ARERA: il metodo tariffario sarà rivisitato, parte la raccolta dati

lentepubblica.it • 30 Marzo 2020

arera-metodo-tariffario-rivisitatoL’Autorità, nell’ultima delibera, anticipa l’adozione di provvedimenti urgenti all’esito di una fase di raccolta informazioni da parte degli enti territorialmente competenti (Etc) e dei gestori del servizio.


ARERA: il metodo tariffario sarà rivisitato e per questo l’Autorità inizia un piano di rilevazione dati volto a rivisitare la disciplina introdotta dalla delibera n. 443/2019.

L’evolversi della situazione epidemiologica da virus Covid-19 ha infatti modificato il quadro di riferimento dei provvedimenti dell’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente.

Ecco quali sono le informazioni desumibili dall’ultima delibera pubblicata dall’ARERA, la 102/2020.

ARERA: il metodo tariffario sarà rivisitato

Si procederà infatti all’individuazione di misure volte alla mitigazione degli effetti derivanti dalla situazione emergenziale sull’equilibrio economico e finanziario del servizio di gestione dei rifiuti, anche differenziati, urbani e assimilati, ovvero dei singoli servizi che lo compongono, al fine di garantire continuità nei servizi essenziali.

La raccolta dati citata sopra, destinata agli Enti territorialmente competenti e ai gestori del servizio integrato di gestione dei rifiuti ogni informazione utile specificamente riconducibile all’emergenza COVID-19.

Si farà ovviamente particolare riferimento:

  • agli eventuali oneri aggiuntivi emersi nell’ambito delle attività gestionali, precisandone incidenza e tipologia;
  • alle eventuali attività gestionali maggiormente impattate, fornendo elementi per una corretta valutazione dei possibili effetti in termini di mantenimento o miglioramento dei livelli di qualità, nonché di modifica o invarianza del perimetro gestito;
  • alle possibili criticità connesse alla gestione tariffe e rapporti con gli utenti, indicando elementi utili a valutarne le ricadute in termini di previsioni di riscossione, nonché segnalando eventuali categorie di utenti maggiormente meritevoli di tutela.

Si valuterà in conclusione così il differimento del termine per la conclusione del procedimento relativo alla determinazione dei criteri per la definizione delle tariffe di accesso agli impianti di trattamento e alle modalità di approvazione delle tariffe.

A questo link il testo completo della Delibera.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami