Autoliquidazione INAIL 2021: la scadenza si avvicina

lentepubblica.it • 1 Febbraio 2021

autoliquidazione-inail-2021-scadenzaScade a breve il termine per il pagamento del premio di autoliquidazione 2020-2021.


Il termine della scadenza per effettuare il versamento del premio di autoliquidazione INAIL 2020-2021 si avvicina.

Come ogni anno il datore di lavoro soggetto all’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali e l’artigiano senza dipendenti pagano ogni anno il premio mediante l’autoliquidazione.

Il procedimento consente di determinare e versare direttamente il premio infortuni e malattie professionali, nonché il premio speciale artigiani.

Sono esclusi dall’autoliquidazione, invece, gli altri “premi speciali unitari” (alunni/studenti, rx e sostanze radioattive, frantoi, pescatori, facchini, ippotrasportatori e vetturini).

Con l’autoliquidazione annuale dei premi, inoltre, vengono riscossi dall’Inail anche i contributi associativi per conto delle associazioni di categoria convenzionate.

Autoliquidazione INAIL 2021: la scadenza si avvicina

Il 16 febbraio 2021 è il termine della scadenza per effettuare il versamento del premio di autoliquidazione INAIL 2020-2021. Se il premio è rateizzato il termine del 16 febbraio deve essere rispettato per il versamento della prima rata. I contributi associativi, invece, devono essere corrisposti in un’unica soluzione entro il predetto termine.

I datori di lavoro che presumono di erogare nell’anno 2021 un importo di retribuzioni inferiore a quello corrisposto nel 2020 devono inviare entro il 16 febbraio 2021 la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte.

Per l’autoliquidazione 2020-2021, il termine per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno 2020 è il 1° marzo 2021.

Il servizio Riduzione di Presunto (Pat) è disponibile dal 4 gennaio 2021.

Dall’11 gennaio 2021 sono disponibili i servizi telematici AL.P.I. online (Pat), Invio telematico dichiarazione salari (Pat), Invio retribuzioni e calcolo del premio (Pan), Richiesta certificato assicurazione equipaggio (Pan) e VSAL, correlati all’autoliquidazione 2020-2021.

Il servizio online di Riduzione di Presunto (Pan) è, invece, disponibile dal 18 gennaio 2021.

Versamenti rateali

Anziché in unica soluzione, il premio di autoliquidazione può essere pagato in quattro rate trimestrali, ognuna pari al 25% del premio annuale, dandone comunicazione direttamente con i servizi telematici previsti per la presentazione della dichiarazione delle retribuzioni. In questo caso sulle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi, calcolati applicando il tasso medio di interesse dei titoli di Stato.

Gli utenti che utilizzano il servizio “Invio telematico dichiarazione salari” qualora per l’autoliquidazione corrente non intendano più usufruire  del pagamento in quattro rate utilizzato per l’autoliquidazione precedente devono comunicare tale volontà con il servizio stesso.

Le scadenze dei versamenti delle quattro rate sono predeterminati come segue:

  • I rata, 16 febbraio
  • II rata, 16 maggio
  • III rata, 16 agosto differita al 20 agosto (art. 3-quater, d.l. 16/2012 convertito dalla l.  44/2012)
  • IV rata, 16 novembre.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments