fbpx

Arrivano le marche da bollo telematiche anti truffa

lentepubblica.it • 13 Gennaio 2015

In arrivo, dall’istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, le nuove marche da bollo o, meglio, i nuovi contrassegni sostitutivi per la riscossione dell’imposta di bollo, con alcune variazioni rispetto a quelli attualmente in uso.

Lo prevede il provvedimento 12 gennaio 2015 dell’Agenzia delle Entrate, che modifica le caratteristiche delle etichette per la stampa dei contrassegni, per introdurvi ulteriori elementi di sicurezza, che ne ostacolano l’alterazione e la falsificazione.

Resta inalterata la struttura del contrassegno nella forma e nelle dimensioni: il contrassegno telematico verrà stampato su un supporto autoadesivo (etichetta), con dimensione 55 x 40 mm. Per la stampa, invece, inchiostri diversi: mentre restano il blu e l’arancio per il logo dell’Agenzia delle Entrate e l’intestazione del ministero dell’Economia e delle Finanze, cambia il colore del fondino che, da verde, diventa celeste. Immutate le modalità d’uso dei contrassegni e le caratteristiche del sistema informatico per la loro emissione, definite dal precedente provvedimento del 5 maggio 2005.

Le etichette attualmente in uso continueranno a essere impiegate per l’emissione dei contrassegni, sino all’esaurimento delle scorte in dotazione ai tabaccai. Ricordiamo che per alcuni atti pubblici, come i certificati anagrafici cumulativi, la marca da bollo è stata sostituita da un timbro, che attesta il pagamento in contanti dell’importo direttamente al soggetto emittente l’atto. Il 19 settembre 2014 è stata introdotta la marca da bollo digitale, emessa elettronicamente attraverso siti web connessi all’Agenzia delle Entrate

 

FONTE: Fisco Oggi – Rivista Telematica dell’Agenzia delle Entrate

 

 

 

Sali_e_Tabacchi

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami