Bonus Collaboratori Sportivi: ecco alcune utili indicazioni

lentepubblica.it • 30 Settembre 2021

bonus-collaboratori-sportiviEcco alcune indicazioni utili concernenti il Bonus Collaboratori Sportivi, una delle tante indennità Covid-19 introdotte dal Decreto Sostegni.


Si tratta di un’ulteriore indennità Covid-19 introdotte nel corso della pandemia, come possono esserlo anche il bonus per i lavoratori stagionali, per gli intermittenti, per gli agricoli e per i lavoratori della pesca.

Scopriamone di più in questo articolo.

Che cos’è il Bonus Collaboratori Sportivi?

Secondo il decreto Sostegni messo in campo dal governo Draghi, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 22 marzo 2021, c’è appunto, tra le diverse misure, la norma per l’erogazione del bonus Covid anche ai collaboratori sportivi.

A differenza delle altre indennità sopra citate, quest’ultima è gestita dalla società Sport e Salute S.p.a., presso la quale si effettuano le domande e avvengono le erogazioni.

Il bonus è erogato nel limite massimo di 350 milioni di euro per l’anno 2021.

In attesa di una proroga anche per il 2022, riassumiamo le tre fasce con gli importi previsti per l’anno 2021:

 

Compensi per attività sportiva nel 2019 Importo per l’indennità di gennaio, febbraio e marzo 2021 Importo per l’indenità di aprile e maggio 2021
Superiori ai 10.000 euro annui 3.600 euro 2.400 euro
Compresi tra 4.000 e 10.000 euro annui 2.400 euro 1.600 euro
Inferiori a 4.000 euro annui 1.200 euro 800 euro

 

Dopo la riconferma del bonus collaboratori sportivi dal 2020 al 2021, tutti coloro che avevano già fatto domanda per il bonus collaboratori sportivi nel 2020, si vedranno accreditare automaticamente la cifra del bonus collaboratori sportivi 2021 senza dover quindi rifare domanda. Per tutti gli altri, invece, è stato necessario presentare domanda.

Per ottenere il bonus bisogna caricare sulla piattaforma ad hoc un’autocertificazione che attesti l’avvenuta restituzione di qualsiasi cifra sia stata percepita dall’Inps e i pagamenti saranno sbloccati dopo che l’Inps attesti la veridicità dei dati riportati. Sport e Salute farà partire i bonifici quando avrà ricevuto l’ok da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Bonus Collaboratori Sportivi: a chi spetta?

L’indennità spetta ai Collaboratori Sportivi (atleti, tecnici, addetti amministrativi-gestionali, etc.) che abbiano un rapporto con il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), Federazioni Sportive Nazionali, Enti di Promozione Sportiva, Discipline Sportive Associate riconosciuti dal CONI e dal CIP, nonché con Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche iscritte al Registro del CONI alla data del 17 marzo 2020.

Chi ne è escluso?

Non possono chiedere l’indennità i titolari di Partita Iva, le persone iscritte alla Gestione Separata dell’INPS, i pensionati, coloro che hanno percepito il Reddito di Cittadinanza il Reddito di Emergenza e tutti coloro che hanno altri redditi da lavoro, poiché ricadono nelle altre forme di sostegno previste.

L’indennità non è cumulabile con altre prestazioni e indennità previste dal Decreto Legge Cura Italia, così come prorogate e integrate dal decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (Dl Rilancio).

Le ultime erogazioni di Agosto 2021

Con una nota infine Sport e Salute S.p.A. ha informato di aver disposto ad inizio agosto i mandati di pagamento delle indennità in favore di 14.279 collaboratori sportivi. Per un ammontare complessivo di 25.200.000 euro.

All’esito degli approfondimenti e delle attività’ istruttorie svolte dagli Uffici della Società, il Consiglio di amministrazione, aveva deliberato il superamento delle incongruenze registrate all’esito dell’invio dei dati da parte dell’Agenzia delle entrate:

  • sia consentendo il pagamento in favore dei collaboratori sportivi per i quali non era pervenuta alcuna Certificazione Unica,
  • e sia approvando il versamento a saldo per colori i quali, dal secondo invio di dati da parte dell’Agenzia stessa, era risultato un importo superiore a quello precedentemente registrato.

Inoltre, il Cda, con riferimento alle ‘Incongruenze Inps’, ha deliberato il riavvio del procedimento per 5.415 collaboratori. Poichè questi, avendo utilizzato il link per accedere in piattaforma e sostituire la precedente dichiarazione, hanno depositato documentazione idonea.

Poi, per i restanti 593, la Società, con lo scopo di non lasciare indietro nessuno, attiverà un soccorso istruttorio.

Si rammenta infine che l’ordine di pagamento  ha riguardato anche i collaboratori che, non avendolo fatto prima, hanno confermato – nella ulteriore finestra messa a disposizione da Sport e Salute S.p.a. fino al 28 luglio per accedere in piattaforma – il possesso dei requisiti previsti dalla legge per ricevere le indennità di gennaio, febbraio e marzo 2021 (1.290 collaboratori sportivi) e aprile e maggio 2021 (4.897) collaboratori sportivi.

5 2 votes
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments