fbpx

Cassa Depositi e Prestiti: quali condizioni per il prestito agli Enti?

lentepubblica.it • 6 Febbraio 2017

recupero cassa integrazioneDisponibile in allegato la sintesi delle condizioni sui diversi tipi di finanziamenti pubblici, elaborata dalla Cassa Depositi e Prestiti s.p.a., valida dal 3 al 10 febbraio 2017.

 


Nell’esame della documentazione istruttoria per la concessione dei prestiti, CDP fa affidamento sulla veridicità, completezza e liceità della documentazione, delle informazioni e delle attestazioni fornite in piena autonomia dall’Ente.

 

In ogni caso, la concessione di un prestito è sempre subordinata:

 

  •  alla verifica della documentazione fornita dall’Ente;
  • all’esito favorevole dell’iter istruttorio interno di CDP;
  • all’approvazione dei competenti Organi deliberanti di CDP.

 

Le condizioni economiche del prestito, tassi di interesse e maggiorazioni, sono determinate, come di consueto, ad intervalli temporali predeterminati (es. su base settimanale). Qualsiasi richiesta di finanziamento che verrà presentata, utilizzando dati o informazioni presenti sul sito CDP, è di esclusiva responsabilità dell’Ente. La documentazione fornita da CDP, con format standardizzati ed uniformi, è necessaria per effettuare l’istruttoria della pratica.

 

Tra i dati relativi al progetto da finanziare è necessario inserire:

 

– Tipologia oggetto finanziamento (suddiviso in 3 livelli progressivi di dettaglio);

 

– Codice Unico Progetto (CUP) ;

 

– Numero e data della delibera/determina di approvazione del progetto definitivo/esecutivo.

 

Nel caso in cui il progetto non sia interamente finanziato con il prestito richiesto sarà necessario compilare le informazioni relative ai mezzi finanziari aggiuntivi destinati alla residua copertura del progetto stesso.

 

Al fine di garantire il corretto completamento della procedura, l’invio delle domande via WEB è subordinato alla validazione della domanda da parte del soggetto dotato dei poteri di sottoscrizione della stessa (c.d. “Responsabile della Domanda”) con le modalità specificate di seguito. La validazione della domanda da parte del Responsabile è effettuata via web mediante il caricamento della documentazione richiesta in formato elettronico, la sottoscrizione del Modulo di Conferma (modulo facente parte della documentazione istruttoria richiesta e con il quale egli accetta i termini e le condizioni di utilizzo della DOL specificate nel Regolamento) e l’autorizzazione alla trasmissione della domanda attraverso l’immissione di un Codice Dispositivo nella esclusiva disponibilità del Responsabile.

 

Con il modulo di Conferma in particolare, il Responsabile della domanda dichiara:

 

  • di aver preso visione del Regolamento e di accettarne in toto il contenuto;
  • la veridicità e la correttezza formale dei dati inseriti nei moduli compilati online sulla piattaforma DOL, ai fini dell’inoltro della domanda di Prestito, e acquisiti direttamente da CDP;
  • la conformità all’originale dei documenti informatici trasmessi online alla CDP, previo caricamento, tramite la piattaforma DOL, costituiti da copia per immagine dei documenti originali in possesso dell’Ente di appartenenza e ivi disponibili

 

 

Fonte: Cassa Depositi e Prestiti
avatar
  Subscribe  
Notificami