fbpx

Fisco: comunicazione dati FATCA possibile fino al 31 Agosto

lentepubblica.it • 27 Luglio 2015

fatcaProseguono i lavori per definire le modalità attuative dell’accordo Fatca, tra Italia e Stati Uniti d’America, (ratificato con legge 18 giugno 2015, n. 95) che regolamenta lo scambio automatico di informazioni finanziarie sui cittadini e residenti negli USA a proposito dei loro eventuali interessi presso istituzioni finanziarie italiane o sui cittadini e residenti nel nostro Paese in relazione a eventuali interessi presso istituzioni finanziarie statunitensi.

 

L’Agenzia ha da poco concluso la consultazione pubblica sulle modalità per trasmettere al Fisco le informazioni previste dall’accordo intergovernativo. Dunque, con l’approvazione del Garante per la protezione dei dati personali nell’adunanza del 23 luglio, ha recepito le indicazioni ricevute dagli intermediari e, in attesa dell’emanazione del decreto attuativo e successivo provvedimento direttoriale, è passata al secondo step: la pubblicazione in rete delle istruzioni da impartire agli interessati, strumento fondamentale per gli operatori che trasmetteranno all’Agenzia i dati previsti dall’accordo.

 

Soggetti interessati

 

Saranno le istituzioni finanziarie italiane (Reporting Italian Financial Institution, cd. Rifi) ad essere coinvolte nell’attività di invio dati, fatte salve le eccezioni previste in decreto. In ogni caso le Rifi possono avvalersi di entità sponsor e di fornitori terzi di servizi.

 

Cosa comunicare

 

  • codice fiscale della Rifi e quello dello sponsor, se presente

 

  • i dati indicati all’articolo 5 del Dm

 

  • il codice fiscale italiano di ogni soggetto interessato

 

In ogni caso, si specifica che, in assenza di conti statunitensi oggetto di comunicazione e di pagamenti corrisposti a un’istituzione finanziaria non partecipante titolare di un conto finanziario, in relazione all’anno di riferimento, la RIFI non è tenuta a effettuare alcuna comunicazione.

 

Scadenze per la comunicazione

 

L’invio dei dati relativi all’anno 2014 scade il 31 agosto 2015.
Per gli altri anni la deadline è fissata per ogni 30 aprile dell’anno successivo a quello di riferimento.

 

Modalità di comunicazione

 

Consultabili le istruzioni per l’uso del canale telematico (attraverso la piattaforma Sid – Sistema interscambio dati), la trasmissione dei dati sarà conforme sotto tutti gli aspetti a quanto già indicato nel provvedimento del direttore dell’Agenzia n. 37561/2013, relativo alle “Modalità per la comunicazione integrativa annuale all’archivio dei rapporti finanziari”, in particolare per quanto riguarda la protezione dei dati personali.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Rosa Colucci
avatar
  Subscribe  
Notificami