fbpx

Comunicazione Liquidazioni periodiche IVA 2019, scadenza imminente

lentepubblica.it • 9 Aprile 2019

comunicazione-liquidazioni-periodiche-iva-2019-scadenzaComunicazione Liquidazioni periodiche IVA 2019, la scadenza è imminente: ultime ore per ottemperare all’adempimento.


Dopo l’ultima proroga arrivata al photofinish è arrivata l’ora di chiudere le pratiche.

La scadenza del 28 febbraio 2019 – l’ultimo giorno del secondo mese successivo al trimestre di riferimento – è stata oggetto di proroga con lo stesso Decreto che ha rinviato il termine per esterometro e spesometro.

Scade infatti domani, 10 Aprile, il termine per la Comunicazioni delle Liquidazioni Periodiche IVA 2019, scadenza dunque imminente.

Comunicazione Liquidazioni periodiche IVA 2019, scadenza imminente

Il modello di Comunicazione deve essere presentato esclusivamente per via telematica, direttamente dal contribuente o tramite intermediari abilitati (art. 3, commi 2-bis e 3, del Dpr 22 luglio 1998, n. 322). Il modello deve essere presentato entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre.

Per trasmettere la comunicazione trimestrale Iva, occorre preparare un file xml che rispetti le specifiche tecniche e che, in particolare, contenga:

  • I dati identificativi del soggetto a cui si riferisce la comunicazione
  • I dati delle operazioni di liquidazione Iva effettuate nel trimestre di riferimento
  • I dati dell’eventuale dichiarante.

Per creare il file si può utilizzare l’apposito software di compilazione.

La Comunicazione relativa al secondo trimestre è presentata entro il 16 settembre e quella relativa all’ultimo trimestre è presentata entro l’ultimo giorno del mese di febbraio.

Se il termine di presentazione della Comunicazione scade di sabato o in giorni festivi, lo stesso è prorogato al primo giorno feriale successivo.

L’omessa, incompleta o infedele comunicazione sarà punita con la sanzione amministrativa da 500 a 2mila euro, ridotta alla metà se la correzione avviene nei primi quindici giorni.

È possibile ravvedersi.

Per le correzioni si può compilare il quadro VH direttamente nella dichiarazione annuale, senza bisogno di presentare nuovamente la comunicazione (risoluzione n. 104/E/2017).

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami