fbpx

Corte Costituzionale: concorso pubblico per Ragionieri

lentepubblica.it • 17 Maggio 2016

ragioneriaLa Corte Costituzionale cerca ragionieri da assumere a tempo indeterminato: è stato infatti bandito un concorso pubblico al quale possono partecipare candidati che siano già dipendenti a tempo indeterminato di organi di rilievo costituzionale o comunque che abbiano prestato servizio presso strutture di ragioneria e contabilità da almeno cinque anni.

 

Il concorso prevede 4 prove scritte ed una prova orale, inerenti argomenti e nozioni di diritto amministrativo, diritto tributario, contabilità pubblica, diritto privato, economia politica e scienza delle finanze, matematica attuariale, elementi di diritto costituzionale, elementi di statistica, elementi di informatica, lingua straniera a scelta tra inglese o francese.

 

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

 

a) diploma di laurea in Economia e commercio, conseguito nell’ambito dello ordinamento previgente alla riforma universitaria, ovvero del diploma di laurea specialistica o magistrale in una delle seguenti classi: scienze economico-aziendali (M/77 o 84/S); scienze dell’economia (M/56 o 64/S); finanza (M/16 o 19/S) o altro diploma equiparato ad uno dei suddetti titoli ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009;

 

b) età non superiore ai quaranta anni, salvo le maggiorazioni di legge per effetto delle quali non si potranno superare, comunque, i quarantacinque anni.

 

Le domande di ammissione, redatte in carta semplice, secondo lo schema allegato al bando, scaricabile dal sito internet della Corte costituzionale, devono essere indirizzate al Segretario Generale della Corte Costituzionale, datate, firmate, acquisite in file compatibile con il formato “PDF” e trasmesse, unitamente a copia di un documento di riconoscimento, esclusivamente a mezzo di posta elettronica certificata all’indirizzo concorso.ragioniere@cortecostituzionale.mailcert.it, da un indirizzo PEC intestato al candidato, le cui credenziali di accesso siano state rilasciate previa identificazione del titolare come previsto dall’art. 65 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale.

 

 

Fonte: Corte Costituzionale
avatar
  Subscribe  
Notificami