fbpx

Contenzioso Fiscale abbandonato: vanno comunque pagate spese processuali?

lentepubblica.it • 24 Agosto 2017

spese processuali --Il contribuente, che decide di abbandonare il contenzioso con il Fisco davanti alla Corte di cassazione, deve pagare i costi derivanti dall’impugnazione?


Qualora l’atto di rinuncia al ricorso per cassazione soddisfi i requisiti di cui all’art. 390 c.p.c., a norma dell’art. 391, comma 2, c.p.c., sussistono le condizioni per dichiarare l’estinzione del giudizio di cassazione anche senza accettazione della controparte (cfr. Cass. 3971 del 2015, n. 9857 del 2011); inoltre, la parte rinunciante che ha dato causa al processo va condannata alle spese. Il caso di specie riguarda una contribuente che, con atto del 18 aprile 2017, regolarmente notificato all’Agenzia delle entrate e all’Avvocatura Generale dello Stato, manifestando l’intento di “accedere ai benefici previsti dall’art. 6, del DL n. 193 del 2016 (rottamazione cartelle esattoriali)”, ha rinunciato al proposto ricorso e ad ogni effetto e conseguenza di legge.

 

Ordinanza n. 18432 del 26 luglio 2017 (udienza 19 aprile 2017)

 

Cassazione civile, sezione V – Pres. Bielli Stefano – Est. Luciotti Lucio

 

Processo di cassazione – rinuncia al ricorso – effetti

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami