fbpx

Contratti di leasing e noleggio: comunicazione al Fisco entro aprile

lentepubblica.it • 8 Aprile 2014

Contratti di leasing e noleggio: comunicazione al Fisco in aprile

Scadenza fissata per il 10 o il 22, a seconda della periodicità di liquidazione dell’Iva; in alternativa, adempimento possibile fino al 30 giugno, ma con modalità diverse

Per gli operatori che svolgono attività di leasing finanziario e operativo, di locazione e/o di noleggio di autovetture, caravan, altri veicoli, unità da diporto e aeromobili, è tempo di inviare le previste comunicazioni all’Anagrafe tributaria: le date da evidenziare sull’agenda sono i prossimi 10 e 22 aprile.
Due giorni distinti per due diverse tipologie di contribuenti: il 10 aprile è la scadenza per chi effettua la liquidazione dell’Iva con periodicità mensile, il 22 (in realtà, la norma prescrive il 20, giorno in cui quest’anno però cade la Pasqua) sono chiamati all’adempimento i contribuenti “non mensili”. In alternativa, è possibile trasmettere i dati richiesti entro il 30 giugno, utilizzando le specifiche tecniche approvate con il provvedimento del 21 novembre 2011.
Chi comunica cosa
I contribuenti chiamati a effettuare la comunicazione sono le banche e gli intermediari finanziari che esercitano attività di leasing finanziario e/o operativo e gli operatori commerciali che svolgono attività di locazione e/o di noleggio di autovetture, caravan, altri veicoli, unità da diporto e aeromobili. Devono comunicare all’Anagrafe tributaria i dati anagrafici dei clienti, siano essi persone fisiche che giuridiche, con i quali hanno stipulato contratti in essere, con riferimento al bene e ai corrispettivi percepiti nel 2013.
Le società di leasing che compilano l’apposita comunicazione sono esonerate da quella relativa alle operazioni rilevanti ai fini Iva (“spesometro”).
Come comunicare
A partire dalle operazioni relative al 2012, la comunicazione va effettuata utilizzando il modello polivalente, approvato con provvedimento del 2 agosto 2013.
Nel modulo sono raccolte le informazioni rilevanti ai fini Iva e, nell’ambito di queste, gli operatori che svolgono attività di leasing e/o di noleggio devono indicare nell’apposita casella la lettera identificativa del bene (A per le autovetture, B per i caravan, C per gli altri veicoli, D per le unità da diporto, E per gli aeromobili).
La comunicazione dei dati deve avvenire esclusivamente attraverso i canali telematici dell’Agenzia, direttamente da parte dell’interessato o tramite intermediari abilitati.
FONTE: Fisco Oggi, giornale on line dell’agenzia delle entrate
AUTORE: Lilia Chini
noleggio auto
Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami