fbpx

Corte dei Conti: avviata la rilevazione delle partecipazioni pubbliche della PA

lentepubblica.it • 10 Agosto 2016

partecipateLa Corte dei Conti, Sezione delle Autonomie, con comunicato del 5 agosto 2016, ha reso noto che è stato avviata la rilevazione delle partecipazioni pubbliche per il 2015. Grazie alla sottoscrizione del protocollo di intesa tra il MEF e la Corte dei conti, è stata unificata la rilevazione delle partecipazioni pubbliche: con la comunicazione dei dati attraverso l’applicativo Partecipazioni del Dipartimento del Tesoro assolto per gli Enti territoriali l’obbligo informativo anche nei confronti della Corte dei conti.

 

Il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’economia e delle finanze, di concerto con la Corte dei conti, ha aperto la rilevazione delle partecipazioni pubbliche e dei rappresentanti delle Amministrazioni negli organi di governo di società ed enti per l’anno 2015. Il termine per la comunicazione dei dati è fissato al 15 ottobre 2016.

 

Con la recente sottoscrizione del protocollo d’intesa tra il MEF e la Corte dei conti (si veda comunicato stampa del 26 maggio 2016), a partire da quest’anno la comunicazione dei dati attraverso l’applicativo Partecipazioni del Portale Tesoro https://portaletesoro.mef.gov.it consente di assolvere contestualmente anche agli obblighi informativi previsti per gli Enti territoriali nei confronti della Corte.

 

L’unificazione delle due rilevazioni sancisce la collaborazione tra le due istituzioni nel comune obiettivo di rafforzare la conoscenza, il monitoraggio e il controllo delle partecipazioni pubbliche in Italia e rappresenta, al contempo, un concreto esempio di semplificazione e di spending review.

 

La nuova banca dati, unica a livello nazionale, al fine di verificare l’impatto delle gestioni esternalizzate sui bilanci delle Amministrazioni e di fornire un importante strumento conoscitivo delle partecipazioni pubbliche, contiene informazioni sulle quote detenute, sui principali dati di bilancio della partecipata, sui servizi svolti per l’Amministrazione e relative modalità di affidamento, sui flussi finanziari tra Amministrazione e partecipata, sui rappresentanti dell’Amministrazione negli organi di governo di società/enti.

 

La qualità e la completezza delle dichiarazioni rese sono elementi indispensabili affinché le informazioni delle Amministrazioni costituiscano un effettivo supporto alla conoscenza del patrimonio pubblico, rendendo più incisiva ed efficace l’azione di governo e controllo sulle partecipate pubbliche. Il Dipartimento del Tesoro, d’intesa con la Corte dei conti, invita dunque tutte le Amministrazioni a procedere entro i termini alla comunicazione dei dati.

 

La rilevazione delle partecipazioni, assieme a quella dei beni dati in concessione e a quella dei beni immobili, si inserisce nell’ambito del Progetto Patrimonio della PA, avviato dal Dipartimento del Tesoro, in attuazione della Legge Finanziaria per il 2010, per la ricognizione annuale delle componenti dell’attivo delle Amministrazioni pubbliche finalizzata alla redazione del Rendiconto patrimoniale a valori di mercato.

 

La rilevazione dei beni immobili per l’anno 2015 è stata aperta lo scorso 20 giugno e chiuderà il prossimo 30 settembre. Maggiori informazioni sulla rilevazione delle Partecipazioni e le istruzioni per la comunicazione dei dati sono disponibili sul sito del Dipartimento del Tesoro al link Patrimonio della PA – Partecipazioni delle Amministrazioni Pubbliche.

 

Quesiti sulla comunicazione dei dati possono essere indirizzati alla casella di posta elettronica supportotematicopatrimonio@tesoro.it.

Fonte: Corte dei Conti
avatar
  Subscribe  
Notificami