Contabilità: aumento costi costruzione di una casa

lentepubblica.it • 17 Settembre 2014

L’indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale ha registrato un incremento pari a 0,4 punti

La crisi continua a gravare sensibilmente sul mercato immobiliare; tuttavia, nel mese di luglio 2014 – si legge negli ultimi dati dell’Istat – l’indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale ha registrato un incremento pari a 0,4 punti percentuali rispetto al mese precedente. Rispetto, invece, allo stesso mese del 2013, la variazione è stata nulla; tale dato rappresenta la sintesi dell’aumento del gruppo di costi della manodopera (costituiti dalla somma delle retribuzioni e dagli oneri sociali derivanti dal contratto nazionale dei lavoratori del settore) pari allo 0,5 per cento e di una diminuzione del costo dei materiali pari, anch’essa, allo 0,5 per cento.

Su base congiunturale, invece, gli indici per gruppo di costo della manodopera aumentano dell’1 per cento, mentre quello dei noli (che comprendono i costi per attivare le macchine e quello dei manovratori) dello 0,3.

Diminuiscono, altresì, i costi dei materiali dello 0,2 per cento, mentre quelli dei trasporti non subiscono variazioni. Segnaliamo che tra i materiali, i cali più vistosi si sono osservati, su base mensile, nella categoria pavimenti e pitture (-3,7 per cento) e tra i legnami (-1,3). Su base annuale, invece, decrescono particolarmente i metalli (-4,9 per cento) e gli infissi (-2,9).

FONTE: CGIA Mestre

bonus prima casa

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami