Detrazioni per oneri, niente tagli. Alluvione Modena, stop alle tasse

lentepubblica.it • 31 Gennaio 2014

Dal decreto sulla regolarizzazione dei capitali non dichiarati detenuti all’estero arriva anche la conferma dell’applicabilità della tassa di concessione governativa ai telefonini

Cancellati i tagli agli oneri detraibili, differito al 16 maggio il versamento dei contributi Inail, ok alla tassa sui cellulari, sospesi fino al 31 luglio gli adempimenti tributari e contributivi per i soggetti danneggiati dalla recente alluvione che ha colpito la provincia di Modena.
Sono le ulteriori misure contenute nel decreto legge sullavoluntary disclosure, pubblicato ieri in Gazzetta (Dl 4/2014).

Nel dettaglio, l’articolo 2 del decreto ha abolito i commi 575 e 576 della “Stabilità 2014” (legge 147/2013), che prevedevano, se non fossero stati emanati entro il 31 gennaio provvedimenti finalizzati alla razionalizzazione delle detrazioni Irpef per oneri elencate nell’articolo 15 del Tuir, una riduzione generalizzata della percentuale di detraibilità dal 19 al 18% già per il 2013 e il successivo passaggio al 17% a partire dal periodo d’imposta 2014.
Per compensare il mancato gettito, saranno incrementati gli obiettivi minimi della revisione della spesa, già contemplati nella legge di stabilità.

Lo stesso articolo 2 rinvia il pagamento e l’invio telematico delle denunce e dei premi Inail. La scadenza originaria del 16 febbraio è stata posticipata al 16 maggio 2014, per consentire alle imprese di beneficiare in tempi rapidi della riduzione dei contributi Inail prevista dalla “Stabilità” per il 2014, per un valore complessivo di un miliardo di euro. Il differimento al 16 maggio si applica anche ai premi speciali, diversi dai premi speciali unitari artigiani (articolo 42 del Dpr 1124/1965).

Inoltre, con una norma di interpretazione autentica, viene confermata l’applicabilità della tassa di concessione governativa alle “apparecchiature terminali per il servizio radiomobile terrestre di comunicazione”, ovvero ai telefonini.

L’articolo 3, invece, sospende, nei comuni della provincia di Modena colpiti dall’alluvione del 17 gennaio scorso e già danneggiati dal sisma del 2012 (Bastiglia, Bomporto, San Prospero, Camposanto, Finale Emilia, Medolla, San Felice sul Panaro), i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari (escluse le ritenute sui redditi di lavoro dipendente) nel periodo compreso tra il 17 gennaio e il 31 luglio 2014.
Lo stop riguarda anche i contributi previdenziali e assistenziali, i premi per l’assicurazione obbligatoria, le cartelle di pagamento.
Per alcune frazioni della città di Modena (San Matteo, Albereto, La Rocca e Navicello), la sospensione opera su richiesta del contribuente che dichiari l’inagibilità dell’abitazione, dello studio professionale o dell’azienda, verificata dall’autorità comunale.

FONTE: Fisco Oggi, giornale on line dell’Agenzia delle Entrate

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami