fbpx

Dichiarazione IRAP 2017: modello e istruzioni

lentepubblica.it • 2 Febbraio 2017

IRAP (1)Disponibile il nuovo Modello di dichiarazione Irap 2017 e le relative istruzioni.

 


Con provvedimento del 31 gennaio 2017 l’Agenzia delle Entrate ha approvato il modello di dichiarazione “Irap 2017” con le relative istruzioni, da utilizzare per la dichiarazione ai fini dell’imposta regionale sulle attività produttive (Irap) per l’anno 2016.

 

Sono approvati gli annessi modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri per il periodo d’imposta 2016, unitamente alle relative istruzioni. Tali modelli, che costituiscono parte integrante della dichiarazione “REDDITI 2017–PF”, devono essere presentati dagli esercenti attività d’impresa o attività professionali per i quali non siano stati approvati gli studi di settore, ovvero, ancorché approvati, operino le condizioni di inapplicabilità individuate nei provvedimenti di approvazione degli studi stessi.

 

Il modello di cui al punto 1.1 è costituito da:

 

a) – “Fascicolo 1”, contenente il frontespizio, il prospetto dei familiari a carico ed i quadri RA, RB, RC, CR, RP, RN, RV, CS, DI, RX;

 

– “Fascicolo 2”, riservato ai contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili, contenente i quadri RH, RL, RM, RT; il quadro RW, concernente il monitoraggio per gli investimenti all’estero e il calcolo delle relative imposte; il quadro RR, concernente la determinazione dei contributi previdenziali; il quadro AC, relativo alla comunicazione degli amministratori dei condomini; la guida alla compilazione del modello “REDDITI 2017–PF” per i soggetti non residenti;

 

– “Fascicolo 3”, riservato ai contribuenti obbligati alla tenuta delle scritture contabili, contenente i quadri RE, RF, RG, LM, RD, RS, RQ, RU, FC, CE ed, infine, il quadro TR concernente il trasferimento all’estero della residenza;

 

b) i modelli per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione dei parametri per il periodo d’imposta 2016 di cui al punto 1.2;

 

c) i modelli da utilizzare per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell’applicazione degli studi di settore, che sono approvati con apposito provvedimento.

 

Con il medesimo provvedimento sono indicati i criteri con cui rilasciare l’asseverazione di cui all’articolo 35, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e successive modificazioni.

 

In allegato il nuovo modello e le relative istruzioni.

 

 

Fonte: Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami