Dichiarazioni d’intento: disponibili nuove funzioni del software

lentepubblica.it • 7 Dicembre 2015

softwareNella fase di compilazione sarà possibile, fra l’altro, importare nel modello tutti i dati anagrafici precedentemente inseriti, che si presuppone rimangano invariati.

 

Più semplice e veloce la compilazione delle “dichiarazioni d’intento” da trasmettere all’Agenzia per gli esportatori abituali che utilizzano tanti modelli.

 

Da oggi il software si arricchisce di due nuove funzioni: la prima consente di importare i dati anagrafici da una dichiarazione già compilata, l’altra di raggruppare più dichiarazioni in un file per poter inviare in un’unica soluzione più lettere di intento.

 

L’aggiornamento tiene conto delle richieste di contribuenti e associazioni di categoria.

 

Si ricorda brevemente che, a partire dal 1° gennaio 2015, le dichiarazioni d’intento devono essere trasmesse, in via telematica, all’Agenzia delle Entrate, dagli esportatori abituali che intendono acquistare o importare senza applicazione dell’Iva. La dichiarazione, unitamente alla ricevuta di presentazione rilasciata dall’Agenzia va poi consegnata al fornitore o prestatore, oppure in dogana (Dlgs 175/2014).

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami