fbpx

Detrazione fiscale sulle parcelle notarili in caso di donazione immobile: come e quando si applica?

lentepubblica.it • 4 Dicembre 2014

Ho donato un appartamento a mio figlio. Posso detrarre nella prossima dichiarazione dei redditi l’onorario del notaio per il rogito?

Nicola Lettiero

 

L’onorario notarile è detraibile solo se relativo alla stipula del mutuo finalizzato all’acquisto dell’abitazione principale. In tal caso, rientra tra gli oneri accessori e concorre al limite di 4mila euro previsto per la detrazione degli interessi passivi (paragrafo 1.2.3 della circolare 95/E del 2000). Le spese notarili sostenute per la donazione di un appartamento non sono invece detraibili, così come quelle relative al contratto di compravendita immobiliare.

Il compenso del notaio è regolato da una tariffa nazionale stabilita dalla legge, gli importi indicati nella tabella sottostante rappresentano la somma degli onorari, dei diritti e dei compensi previsti dalle diverse voci della tariffa vigente approvata con decreto ministeriale. L’importo del compenso del notaio varia in base al numero degli immobili alla loro ubicazione e al numero dei proprietari, l’onorario del notaio aumenta se gli immobili sono ubicati in comuni diversi o se di proprietà di più persone, facendo comunque l’esempio di un atto senza particolare complessità, come nella stragrande maggioranza dei casi, ipotizzando la vendita di uno o più immobili siti in un solo comune ed appartenenti ad un unico proprietario.

 

 

FONTE: Fisco Oggi – Rivista Telematica dell’Agenzia delle Entrate

AUTORE: Gianfranco Mingione

 

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami