Ecobonus 2019, cessione del credito su singole case: le regole

lentepubblica.it • 23 Aprile 2019

ecobonus-2019-cessione-credito-singole-caseEcobonus 2019, cessione del credito su singole case: arrivano le indicazioni e il modello da parte dell’Agenzia delle Entrate.


Online il modello dell’Agenzia delle Entrate che permette ai contribuenti che effettuano lavori di efficientamento energetico sulle singole unità immobiliari di cedere la detrazione fiscale a Esco, fornitori, consorzi e società consortili. Le indicazioni e le regole sulla procedura sono fornite nel Provvedimento 100372/2019.

Adesso sono anche in Rete i crediti corrispondenti alle detrazioni fiscali per i lavori eseguiti sulle parti comuni degli edifici effettuati, nel corso del 2018, per migliorarne l’efficienza energetica e per ridurne il rischio sismico.

Ecobonus 2019: cessione del credito su singole case

Il credito d’imposta cedibile corrisponde alla detrazione dall’imposta lorda spettante per interventi di riqualificazione energetica effettuati su singole unità immobiliari.

L’importo della detrazione cedibile sotto forma di credito d’imposta è calcolato tenendo conto anche delle spese sostenute nel periodo d’imposta. Mediante cessione del medesimo credito ai fornitori.

Ai soli fini della cessione del credito, in presenza di diversi fornitori, la detrazione che può essere oggetto di cessione è commisurata all’importo complessivo delle spese sostenute nel periodo d’imposta nei confronti di ciascun fornitore.

Il cessionario può cedere, in tutto o in parte, il credito d’imposta acquisito solo dopo che tale credito è divenuto disponibile.

Se il credito d’imposta è ceduto al fornitore che ha effettuato gli interventi, la fattura emessa è comprensiva dell’importo relativo alla detrazione ceduta sotto forma di credito d’imposta.

Gli adempimenti

I soggetti devono comunicare i seguenti dati dal 7 maggio al 12 luglio 2019, utilizzando le funzionalità rese disponibili nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate:

  • la denominazione e il codice fiscale del cedente,
  • la tipologia di intervento effettuata,
  • l’importo complessivo della spesa sostenuta,
  • l’importo complessivo del credito cedibile (pari alla detrazione spettante),
  • l’anno di sostenimento della spesa,
  • i dati catastali dell’immobile oggetto dell’intervento di riqualificazione energetica,
  • la denominazione e il codice fiscale del cessionario,
  • la data di cessione del credito,
  • l’accettazione dello stesso da parte del cessionario,
  • nonché l’ammontare del credito ceduto, spettante sulla base delle spese sostenute entro il 31 dicembre.

 

Fonte: Agenzia delle Entrate
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami