fbpx

Economia Sommersa: un’analisi delle determinanti nelle Regioni

lentepubblica.it • 5 Agosto 2016

lavoro neroE’ stato appena pubblicato all’interno della collana “Note Tematiche del Dipartimento del Tesoro” a cura della Direzione I “Analisi e Programmazione Economico Finanziaria” un nuovo lavoro volto ad analizzare empiricamente la relazione esistente tra l’economia sommersa e alcune variabili esplicative. A tal fine si dispone di dati panel riguardanti le 20 regioni italiane con 12 osservazioni annuali comprese tra il 2001 ed il 2012, per un totale di 240 osservazioni.

 

Il contenuto delle Note Tematiche riflette esclusivamente le opinioni degli autori e non impegna in alcun modo l’amministrazione.
Nella presente nota l’economia sommersa viene identificata con il tasso di irregolarità del lavoro, pubblicato dall’Istat e calcolato come la quota percentuale delle unità di lavoro irregolari sul totale delle unità di lavoro. Le variabili esplicative sono invece in parte dedotte da una rassegna di studi econometrici relativi all’economia sommersa, tra le quali la densità di popolazione e il tasso di industrializzazione, proprie della dimensione e della struttura economica regionale; il PIL pro capite e la partecipazione femminile al mercato del lavoro, quali variabili di controllo dell’economia sommersa; una proxy dell’intensità della regolamentazione in grado di fornire una fotografia del contesto istituzionale italiano.

 

In allegato il testo completo dello studio.

Fonte: Dipartimento del Tesoro - Ministero dell'Economia e delle Finanze
avatar
  Subscribe  
Notificami