fbpx

Eredità: termini scadenze per presentazione dichiarazione redditi

lentepubblica.it • 30 Marzo 2015

imposte successioneLa regola prevede che quando il trapasso avviene nei quattro mesi precedenti la scadenza ordinaria di presentazione della dichiarazione, la stessa viene rinviata di sei mesi.

 

In generale, per le persone decedute, la dichiarazione dei redditi deve essere presentata da uno degli eredi, che lo fa indicando, nel frontespizio di Unico, i dati anagrafici e i redditi del contribuente cui la dichiarazione si riferisce e i propri nell’apposito riquadro “riservato a chi presenta la dichiarazione per altri”. Infine, sottoscrive il modello.

 

In questi casi, a seconda di quando si è verificato l’evento luttuoso, cambiano i termini sia di presentazione sia di versamento. In particolare, vige la regola per la quale, se il decesso è avvenuto nei quattro mesi precedenti la scadenza naturale di presentazione della dichiarazione (per Unico il 30 settembre), agli eredi viene concessa una proroga di sei mesi.
Detto ciò, va da sé che i “successori” dei contribuenti scomparsi tra l’1 giugno e il 30 settembre 2014 devono effettuare l’adempimento dichiarativo, esclusivamente in via telematica, entro martedì 31 marzo (per l’eventuale versamento hanno avuto tempo fino al 16 dicembre 2014).

 

Per avere un’idea chiara delle scadenze, relative alla “consegna” e/o alla “trasmissione” della dichiarazione dei redditi del de cuius, che gli eredi devono rispettare, ecco una semplice tabella.

 

 

PRESENTAZIONE AGLI UFFICI POSTALI PRESENTAZIONE TELEMATICA
Data del decesso Termini di presentazione Data del decesso Termini di presentazione
1 gennaio 2013-28 febbraio 2014
Ordinari: da 2 maggio a 30 giugno 2014
1 gennaio 2013-31 maggio 2014
Ordinari: 30 settembre 2014
1 marzo – 30 giugno 2014 Prorogati di 6 mesi:
31 dicembre 2014
1 giugno – 30 settembre 2014 Prorogati di 6 mesi:
31 marzo 2015

 

 

È importante ricordare che, se nel 2013 la persona scomparsa si era avvalsa del modello 730 e dall’elaborazione di questo veniva fuori un credito mai rimborsato dal sostituto d’imposta, l’erede dichiarante può “reclamarlo” ora, in occasione della presentazione di Unico 2014.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Paola Pullella Lucano
avatar
  Subscribe  
Notificami