fbpx

Fatture e scontrini: detrazioni per spese familiari allo studio del governo

lentepubblica.it • 29 Aprile 2014

Fatture e scontrini. Il governo sta studiando nel dettaglio le misure che comporranno la riforma del Fisco. Tra i provvedimenti in cantiere, c’è quello del conflitto di interessi fiscale: in sostanza, dal momento che ai clienti, spesso, conviene chiedere uno sconto in cambio di chiudere un occhio sul fatto che il professionista non emetterà la fattura, si dovrà rendere vantaggioso per i clienti disporre della fattura o dello scontrino; ampliando, cioè, il ventaglio delle detrazioni.

L’idea di fondo, quindi, è che se spese come quelle per l’elettricista o per l’idraulico diventassero detraibili, aumenterebbe il gettito derivante dall’emersione. Si tratterebbe, quindi, di un sistema per combattere l’evasione fiscale ma anche per rafforzare, come ha spiegato il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, il rapporto di fiducia tra il contribuente e lo Stato. L’ostacolo principale all’operazione è, ovviamente, il calo – nel breve termine – del gettito.

Al Dipartimento Finanze del ministero dell’Economia stanno studiando se, nel medio-lungo termine, aumentare le detrazioni possa effettivamente aumentare la base imponibile in termini di dichiarazioni Irpef e Iva.

FONTE: CGIA Mestre

scontrini

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami