Quali sono le principali differenze tra la fattura emessa in formato elettronico e quella cartacea?

lentepubblica.it • 20 Gennaio 2015

In seguito a un problema con un mio cliente, avrei bisogno di sapere in cosa si differenzia la fattura emessa in formato elettronico da quella cartacea.

Lettera firmata

 

Per distinguere le fatture elettroniche da quelle cartacee, non è rilevante il formato (elettronico o cartaceo) utilizzato per la sua creazione, bensì la circostanza che la fattura sia in formato elettronico quando viene emessa o messa a disposizione, ricevuta e accettata dal destinatario. Così, ad esempio, non possono essere considerate elettroniche le fatture che, seppure create in formato elettronico tramite un software di contabilità, vengono successivamente inviate e ricevute in formato cartaceo. Al contrario, possono essere considerate fatture elettroniche quelle che, seppur create in formato cartaceo, vengono successivamente trasformate in documenti informatici e inviate e ricevute tramite posta elettronica. La fattura può essere elettronica per chi la emette e analogica per chi la riceve, e viceversa. Laddove l’emittente trasmetta o metta a disposizione del ricevente una fattura elettronica, quest’ultimo può non accettare il processo, e la fattura si considererà elettronica in capo al primo, con conseguente obbligo di conservazione elettronica, e analogica in capo al ricevente (circolare 18/E del 2014).

 

 

FONTE: Fisco Oggi – Rivista Telematica dell’Agenzia delle Entrate

AUTORE: Gianfranco Mingione

 

 

fattura elettronica

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami