Incentivi per il personale dell’Ufficio Tributi: ecco il regolamento

Francesco Cardiello • 12 Maggio 2020

incentivi-personale-ufficio-tributiIncentivi per il personale dell’Ufficio Tributi: alcuni chiarimenti sul regolamento che ne consente l’applicazione.


Come premessa si deve considerare il comma 1091, articolo 1, della Legge di bilancio 2019 (L. 30 dicembre 2018, n. 145).

Questo comma specifico reintroduce nell’ordinamento delle entrate comunali un dispositivo che permette di accantonare una quota di gettito tributario per utilizzarla nel potenziamento della gestione delle entrate.

Il potenziamento può dunque comprendere l’alimentazione ulteriore del Fondo per gli incentivi da destinare al personale impiegato nel raggiungimento degli obiettivi del settore entrate.

Incentivi per il personale dell’Ufficio Tributi: il regolamento

Il regolamento vuole definire in buona sostanza le misure di potenziamento delle risorse strumentali degli uffici comunali preposti alla gestione delle entrate e al trattamento accessorio del personale dipendente anche di qualifica dirigenziale.

Ovviamente si fa riferimento, in questo caso, al maggiore gettito accertato e riscosso, relativo agli accertamenti dell’imposta municipale propria e della TARI.

Questo perchè la TARI rappresenta una casistica alquanto particolare. Infatti la normativa consente al Comune di affidare la gestione dell’entrata al soggetto gestore dei rifiuti. In molte realtà, al gestore dei rifiuti è affidata l’attività di accertamento, ma non la riscossione coattiva, che può essere eseguita direttamente dal Comune tramite ingiunzione di pagamento.

Infine il personale incentivabile non deve necessariamente essere identificato in quello assegnato all’ufficio tributi dell’ente (o all’ufficio entrate).

Infatti può comprendere personale di diversi uffici che in vario modo concorrono al raggiungimento degli obiettivi del “settore entrate”.

Attenzione: l’incentivo in argomento può essere attivato a condizione che il Comune proceda all’approvazione del bilancio di previsione e del rendiconto entro i termini stabiliti dal testo unico di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

A questo link potete consultare il testo completo del regolamento.

 

Fonte: articolo di Francesco Cardiello
avatar
  Subscribe  
Notificami