In vigore i nuovi Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale 2019

lentepubblica.it • 7 Gennaio 2019

indici-sintetici-affidabilita-fiscale-2019Il Decreto del Ministero dell’Economia 28 dicembre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 3 del 4 gennaio scorso, approva l’introduzione di 106 nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale dal 2019 per i contribuenti, dopo i primi 69 introdotti nel marzo scorso.


Con l’istituzione degli Indici sintetici di affidabilità, l’Agenzia delle Entrate vuole favorire l’assolvimento degli obblighi tributari e incentivare l’emersione spontanea di redditi imponibili. L’istituzione degli indici per gli esercenti di attività di impresa, arti o professioni, rappresenta un’ulteriore iniziativa che mira , utilizzando anche efficaci forme di assistenza (avvisi e comunicazioni in prossimità di scadenze fiscali) ad aumentare la collaborazione fra contribuenti e Amministrazione finanziaria.

 

Nel dettaglio, gli indici sono indicatori che, misurando attraverso un metodo statistico- economico, dati e informazioni relativi a più periodi d’imposta, forniscono una sintesi di valori tramite la quale sarà possibile verificare la normalità e la coerenza della gestione professionale o aziendale dei contribuenti . Il riscontro trasparente della correttezza dei comportamenti fiscali consentirà di individuare i contribuenti che, risultando “affidabili”, avranno accesso a significativi benefici premiali.

 

A partire dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2018, gli indici sostituiscono gli studi di settore. Sulla base di quanto disposto dal comma 18 dell’articolo 9-bis del Dl 50/2017, contestualmente all’applicazione degli Isa, cesseranno di produrre effetti le disposizioni normative e regolamentari relative all’elaborazione e all’applicazione dei parametri e degli studi di settore.

 

Il nuovo sistema introduce una scala di valori con cui l’Agenzia delle Entrate potrà verificare normalità e coerenza della gestione aziendale e professionale dei contribuenti definendone il grado di affidabilità con un voto da 1 a 10: tanto più alto il punteggio raccolto, tanto più elevato il premio riconosciuto al soggetto virtuoso che potrà, con un 10, ritrovarsi anche esonerato dagli accertamenti sintetici.

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
2 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami