Legge di Bilancio 2021: le norme di interesse per gli Enti Locali

lentepubblica.it • 28 Gennaio 2021

Legge di Bilancio 2021: nella nota di lettura Anci-IFEL troviamo tutte le norme di interesse per gli Enti Locali.


Disponibile la nota di lettura Anci-IFEL sulle norme di maggior interesse per gli enti locali, contenute nella Legge di bilancio 2021 (30 dicembre 2020, n. 178).

Per una migliore comprensione delle disposizioni, la nota riporta il testo delle norme oggetto di commento.

Legge di Bilancio 2021: le norme di interesse per gli Enti Locali

La nota di lettura riprende, con il relativo commento, le norme che impattano sui Comuni e sugli enti locali in modo diretto e indiretto.

La legge di bilancio è di fatto un anello della catena di interventi che hanno caratterizzato il supporto all’economia, nel contesto della pandemia, tuttora in atto a livello globale.

Con i provvedimenti di fine anno, dl Ristori, Legge di bilancio e “Milleproroghe” l’ANCI e IFEL registrano diversi interventi di rilievo e qualche sottovalutazione da tenere presente per ulteriori interventi normativi.

Per una panoramica completa su tutte le proroghe disposte dal Milleproroghe 2021 potete leggere questo approfondimento.

Va in primo luogo registrata positivamente la dimensione biennale della gestione dell’emergenzaindicata dai commi 822 e 823 della legge di bilancio in commento, con i quali viene posposta alla conclusione dell’esercizio 2021:

  • la verifica finale dell’assorbimento di risorse straordinarie
  • e, in definitiva, dell’effettivo fabbisogno di sostegno anti-emergenza.

Si consente così un più disteso intervento sulle esigenze dei territori in un contesto di prosecuzione dell’emergenza e di obiettiva incertezza dei suoi effetti sul 2021.

Inoltre la determinazione del Fondo di solidarietà per il 2021 comporta l’assenza di effetti negativi di carattere redistributivo, pur nella prosecuzione del percorso perequativo a favore dei Comuni meno dotati di risorse.

Questo importante risultato ha avuto il via con l’inserimento di risorse statali aggiuntive a rafforzamento dei servizi sociali comunali. Un inserimento che deriva da una revisione dei fabbisogni standard esplicitamente orientata a:

  • stimare i fabbisogni aggiuntivi per il raggiungimento di livelli soddisfacenti
  • e non ancorata alla mera redistribuzione delle risorse già disponibili.

Il testo della nota di lettura

A questo link trovate il testo completo della nota di lettura Anci-IFEL.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: IFEL - Fondazione ANCI
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments