fbpx

Legge di Stabilità: ecco i tempi per la discussione alla Camera

lentepubblica.it • 26 Novembre 2015

camera, sindaci, area, irapLa conferenza dei capigruppo di Montecitorio ha stabilito le scadenze per la discussione del provvedimento. La Legge di Stabilità arriverà in Aula alla Camera per il discussione generale il 14 dicembre. Il termine ultimo per la presentazione degli emendamenti in commissione Bilancio è stato fissato per venerdì 27 alle 18.

 

Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Il provvedimento sarà dibattuto dal 7 all’ 11 dicembre in commissione Bilancio. Mentre il termine per la presentazione degli emendamenti in Aula è stato fissato per il 14 dicembre alle 11, prima dell’ inizio della discussione generale previsto alle 14. Il 16 dicembre i lavori dell’ Aula saranno sospesi per l informativa del governo sul Consiglio Europeo di dicembre.

 

Intanto il ministro dell’Economia, Piercarlo Padoan, ha commentato la decisione di Bruxelles di valutare solo nella prossima primavere la richiesta italiana di una maggiore flessibilità nei conti a causa delle spese sostenute per l’emergenza emigrazione.

 

L’Italia, ha detto, non chiede troppo, “ma si attiene alle regole dell’Ue; quindi, può fare ricorso alla clausola di flessibilità per l’emergenza migranti ed inserire all interno della legge di Stabilità investimenti per circa due miliardi di euro destinandoli a sicurezza e cultura. Il via libera arriverà soltanto in primavera ma il governo, forte del “rispetto di tutte le regole”, è deciso ad andare avanti.

 

“Moderata soddisfazione” di Aires per l’approvazione in Commissione Bilancio del Senato di un ordine del giorno che impegna il Governo a “valutare l’opportunità di inserire le spese per grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, tra quelle per le quali poter beneficiare delle detrazioni previste all’articolo 6 del disegno di legge in esame”

 

. “Comprendiamo i problemi di copertura che al momento non hanno consentito di approvare la modifica al Disegno di Legge, ma -afferma il presidente di Aires, Alessandro Butali – siamo fiduciosi del fatto che le forti e solide argomentazioni a favore di una estensione dell’ecobonus alle giovani coppie potranno essere riconsiderate nel corso del passaggio alla Camera a partire dalla prossima settimana”. “Lavoreremo per questo con il massimo impegno in coordinamento con Confcommercio – Imprese per l’ Italia e con le Associazioni Ambientaliste”, sottolinea.

 

Secondo Rete Imprese Italia, infine, l’insieme dei segnali positivi manifestatisi nel 2015 ha portato ad una revisione al rialzo delle previsioni di crescita del Governo, oggi a 0,9% per il 2015 e 1,6% per il prossimo anno. In questo scenario si dispiegano gli effetti dei provvedimenti della Legge di Stabilità, il cui orientamento complessivo ha natura espansiva, articolato tra maggiori spese e minori entrate.

 

Per il 2016, il nostro paese può usufruire di condizioni estremamente favorevoli sotto il profilo della disciplina dei conti pubblici, consentendo una deroga al percorso di raggiungimento del pareggio dell’indebitamento in termini strutturali.

 

L’Italia dovrebbe poter usufruire di un peggioramento dell’indebitamento netto tendenziale di poco più di otto decimi di punto di Pil, pari a poco meno di 14,6 miliardi di euro, derivanti per quasi 8,4 miliardi dalla flessibilità collegata all’implementazione di significative riforme strutturali (0,5% del Pil) e per i rimanenti 6,1 miliardi (tre decimi di Pil) per un ulteriore margine di flessibilità concesso nel caso di realizzazione di investimenti pubblici. Si sposta di un anno in avanti, collocandosi oggi al 2018, il raggiungimento del pareggio di bilancio strutturale

Fonte: Confcommercio
avatar
  Subscribe  
Notificami