Legge di Stabilità: IVA aumenta dal 2016

lentepubblica.it • 21 Ottobre 2014

IVA in aumento dal 2016 per effetto della Legge di Stabilità 2015: dettagli e ripercussioni sui consumi.

Aumentano dal 2016 le aliquote IVA oggi al 22% e 10%: in base alla Legge di Stabilità 2015, è previsto un incremento spalmato, rispettivamente, in tre e due anni. Dunque, se ad esempio l’aumento fosse di un punto percentuale per ciascun anno, nel 2018 l’IVA ordinaria arriverebbe al 25%. Si tratta di una delle misure inserite nel capitolo relativo alle “ulteriori misure di copertura”.  In realtà l’articolo 43 della bozza della Legge di Stabilità per ora non precisa l’entità degli aumenti percentuali dell’imposta, ma solo che sarà automatico a partire dal 2016.

Ripresa dei consumi

Una misura che in teoria dovrebbe andare nella direzione di finanziare la riduzione della pressione fiscale, compensando 18 miliardi di tasse, ma che di fatto non andrà a favorire i consumi andando a pesare su tutti i contribuenti italiani indistintamente.

Eppure proprio la ripresa dei consumi è uno dei punti chiave del programma Renzi, tanto per fare un esempio: è con questo obiettivo che con la Legge di Stabilità 2015 è stato reso stabile il bonus di 80 euro in busta paga.

Deficit pubblico

Il fatto è che l’Esecutivo deve fare i conti anche con il deficit pubblico, che secondo le regole UE non deve superare il 3%. Così per far quadrare i conti il Governo ha confermato l’aumento delle accise su benzina e gasolio, così come l’aumento dell’IVA, pur facendolo slittare al 2016, invece del 2015 precedentemente previsto.

 

 

FONTE: PMI (www.pmi.it)

AUTORE: Francesca Vinciarelli

 

iva

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami