Lotteria degli Scontrini: i Commercianti che rifiutano di partecipare cosa rischiano?

lentepubblica.it • 24 Marzo 2021

lotteria-degli-scontrini-commercianti-cosa-rischianoLotteria degli Scontrini, occhio ai Commercianti che rifiutano di partecipare alla procedura: cosa rischiano?


Per chi non lo sapesse la lotteria nazionale degli scontrini è il nuovo concorso a premi gratuito, collegato allo scontrino elettronico.

Partecipare è semplice: tutti i cittadini maggiorenni e residenti in Italia che acquistano beni e servizi, di importo pari o superiore a 1 euro, possono partecipare alle estrazioni annuali e mensili (con decorrenza da determinare, anche settimanali).

Ogni acquisto genera un numero di biglietti “virtuali” che consentono la partecipazione alla lotteria: ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto virtuale, fino a un massimo di 1.000 biglietti per un acquisto pari o superiore a 1.000 euro.

L’esercente, attraverso un lettore ottico collegato al registratore telematico, effettua il collegamento tra lo scontrino e il codice lotteria del contribuente e trasmette i dati all’Agenzia delle entrate, in pratica come accade in farmacia con la Tessera sanitaria.

Maggiori informazioni a questo link.

Ma cosa accade al Commerciante che rifiuta di adeguarsi al meccanismo?

Lotteria degli Scontrini: i Commercianti che rifiutano di partecipare cosa rischiano?

In realtà è importante ricordare che non sono previste sanzioni per gli esercenti che non partecipano alla lotteria degli scontrini

Tuttavia risulta necessario evidenziare che i Commercianti inadempienti rischiano una segnalazione da parte dei clienti insoddisfatti.

Infatti, ogni cittadino scontento dell’atteggiamento di opposizione manifestata dal negoziante ribelle potrà accedere all’area riservata del portale www.lotteriadegliscontrini.gov.it tramite SPID, CIE o CNS, cliccare nella sezione “segnala esercente” e inserire i seguenti dati:

  • partita IVA dell’esercente;
  • data dell’operazione;
  • tipologia di segnalazione.

Con riferimento alla tipologia di segnalazione, nel menu a tendina, è possibile selezionare se si sta segnalando un caso di esercente che si è rifiutato di acquisire il codice lotteria ma ha comunque emesso il documento commerciale (scontrino) o di un esercente che ha direttamente omesso di emettere il documento fiscale.

Come mettersi in regola?

La procedura per l’esercente è semplice.

Prima di emettere lo scontrino elettronico, l’esercente registra il codice lotteria che il cliente mostra, catturando il codice a barre tramite lettore ottico o digitando il codice alfanumerico.

Il commerciante deve utilizzare un lettore di codice a barre per:

  • registrare velocemente e senza errori il codice lotteria del cliente
  • o digitane le cifre e le lettere usando la tastiera del registratore di cassa telematico.

Occorre sempre ricordare che il codice lotteria è un codice alfanumerico e quindi la tastiera deve consentire l’inserimento di lettere oltre che di numeri.

Così facendo infatti l’esercente:

  1. sarà in regola col fisco in modo facile e veloce, senza compilare ogni giorno complicate scritture contabili
  2. permetterà ai clienti di partecipare alla lotteria degli scontrini
  3. lo scontrino vincente premierà anche l’esercente che lo ha emesso.

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments