fbpx

Modello 730 2018: scadenze, istruzioni, requisiti esonero

lentepubblica.it • 4 Aprile 2018

modello-730-2018Modello 730 2018:  un riepilogo dei vari aspetti che riguardano il modello 730, sia per quanto concerne la versione precompilata, sia per quanto riguarda la versione ordinaria.


Introdotto nel 2016, si tratta di una rivisitazione del modello classico che contiene una serie di dati già noti al Fisco, fornite da diversi soggetti, per cui facilita l’onere del contribuente che non deve far altro che approvare i dati contenuti nella dichiarazione e rinviarli all’Agenzia delle Entrate.

 

Ma qual è la scadenza del Modello 730?

 

Le date da ricordare per la presentazione del modello 730/2018:

 

  • 23 luglio 2018 per chi invia la precompilata da solo e per chi si avvale della consulenza di Caf o intermediari per l’invio del modello ordinario;
  • 7 luglio 2018 per le dichiarazioni dei redditi presentate dai sostituti d’imposta (essendo il 7 luglio un sabato, la scadenza slitta al 9 luglio 2018).

 

Per quanto riguarda la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate, le date da segnare sul calendario sono:

 

  • 29 giugno 2018 per i modelli 730/2018 elaborati entro il 22 giugno 2018;
  • 9 luglio 2018 per i modelli 730/2018 elaborati dal 23 giugno al 30 giugno 2018;
  • 23 luglio 2018 per i modelli 730/2018 elaborati dal 1° luglio al 23 luglio 2018.

 

Qui le date da ricordare per chi presenta il modello Redditi, il modello 770, così come la dichiarazione Irap:

 

  • 31 ottobre 2018 (la proroga al 31 ottobre per le dichiarazioni modello Redditi, 770 e Irap sarà in vigore esclusivamente per il 2018).

 

Il termine del 31 ottobre riguarda anche l’invio telematico della Cu dei lavoratori autonomi e in genere di tutti i redditi esenti dalla precompilata.

 

Istruzioni per l’acceso

 

Il modello 730 2018 viene messo a disposizione del contribuente, a partire dal 16 aprile – il 15 aprile cade di domenica quest’anno e quindi slitta al giorno successivo –   in un’apposita sezione del sito internet dell’Agenzia delle entrate. Per accedere a questa sezione è necessario essere in possesso del Codice PIN, che può essere richiesto:

 

  • online, accedendo al sito internet dell’Agenzia www.agenziaentrate.gov.it e inserendo alcuni dati personali;
  • in un ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate, presentando il modulo di richiesta unitamente a un documento di identità.

 

Oltre a queste due modalità, per poter accedere al modello 730 2018 occorre utilizzare:

 

  • un’identità SPID – Sistema pubblico d’identità digitale
  • le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps
  • una Carta Nazionale dei Servizi.

Requisiti Esonero

 

Esonerati dalla dichiarazione dei redditi coloro che possiedono esclusivamente i redditi derivanti da:

 

  • Abitazione principale;
  • Lavoro dipendente o pensione;
  • Lavoro dipendente o pensione con abitazione principale;
  • Rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
  • Alcuni redditi esenti (ad esempio, pensioni di guerra, alcune borse di studio, ecc…).

 

Oppure possiedono esclusivamente redditi soggetti a:

 

  • imposta sostitutiva
  • ritenuta alla fonte a titolo di imposta.

 

In tutti i casi sopra indicati, l’esenzione scatta soltanto alle seguenti condizioni:

 

  • Redditi corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto oppure corrisposti da più sostituti, purché certificati dall’ultimo che ha effettuato il conguaglio;
  • Le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale
Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
lentepubblica.it Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami