Modello 730/2020 con sostituto d’imposta INPS: il manuale

lentepubblica.it • 27 Febbraio 2020

modello-730-2020-sostituto-imposta-inpsVengono fornite indicazioni ai soggetti abilitati all’assistenza fiscale, al fine di agevolare la scelta del modello più indicato.


Modello 730/2020 con sostituto d’imposta INPS. Ogni anno, per l’effettuazione dei conguagli che derivano dalla liquidazione della dichiarazione dei redditi, circa 7,5 milioni di contribuenti indicano nel proprio modello 730 come sostituto d’imposta l’INPS, in quanto percettori di prestazioni previdenziali ed assistenziali.

La quasi totalità dei conguagli ricevuti dall’Istituto è elaborata con prontezza e puntualità. Ma per alcuni contribuenti, beneficiari di prestazioni con particolari caratteristiche, esiste la possibilità di ritardi. Oppure di mancata effettuazione dei rimborsi spettanti o della trattenuta per i debiti d’imposta.

Modello 730/2020 con sostituto d’imposta INPS: il manuale

Nell’ottica di una efficace collaborazione tra Agenzia delle Entrate, Consulta Nazionale dei CAF e INPS, tesa ad evitare disagi ai contribuenti e rendere più efficienti le operazioni di presentazione della dichiarazione dei redditi, è ora disponibile il manuale d’uso per soggetti abilitati all’assistenza fiscale CAF e Professionisti.

Per evitare di esporre il contribuente al rischio di dover effettuare il versamento di quanto dovuto con mod. F24, comprensivo di interessi di incapienza, senza poter beneficare di un’eventuale rateazione, può essere utile effettuare alcune verifiche preliminari. Verifiche utili a individuare il modello più appropriato da utilizzare per presentare la dichiarazione dei redditi dei contribuenti percettori di prestazioni a sostegno del reddito erogate dall’INPS.

La dichiarazione dei redditi è a credito o a debito?

A CREDITO

E’ sempre possibile indicare l’INPS come sostituto d’imposta, salvo il caso della mancanza di titolarità effettiva alla percezione di una prestazione.

A DEBITO

Occorre valutare la persistenza, la titolarità e la capienza della prestazione nonché se le mensilità nette di pensione da Agosto in avanti sono sufficienti per il recupero totale del debito calcolato.

Diversamente, si suggerisce di indicare un altro sostituto se presente, o di presentare il mod. Redditi PF.

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami