fbpx

Modello 730, Redditi derivanti da attività occasionale

lentepubblica.it • 25 Maggio 2018

modello-730-redditi-derivanti-da-attivita-occasionaleIn quale rigo del Modello 730/2018 i Redditi derivanti da attività occasionale dove devono essere indicati?


In quale rigo del 730/2018 deve essere indicata una provvigione corrisposta per prestazioni occasionali? I redditi derivanti da attività occasionale (commerciale o di lavoro autonomo) o da obblighi di fare, non fare e permettere, devono essere indicati nel quadro D (Altri redditi), rigo D5, del modello 730.

 

Nella colonna 1 bisogna indicare il tipo di reddito contraddistinto dai seguenti codici:

 

  • 1” (redditi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente);
  • 2” (redditi derivanti da attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente);
  • 3” (redditi derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare o permettere);
  • 4” (redditi derivanti dall’attività di noleggio occasionale di imbarcazioni e navi da diporto assoggettati a imposta sostitutiva del 20%).

 

Nella colonna 2 va indicato il reddito lordo percepito nel 2017. Nella colonna 3, invece, vanno riportate le spese inerenti la produzione dei redditi. Infine, nella colonna 4  deve essere inserito l’importo delle ritenute d’acconto subìte. Per ulteriori informazioni, si rimanda alle Istruzioni per la compilazione del modello 730/2018.

 

Il modello 730 riservato a chi ha percepito nell’anno precedente alla presentazione:

 

  • redditi di lavoro dipendente, di pensione e redditi assimilati (indennità di tipo previdenziale, borse di studio, assegno dell’ex-coniuge, ecc..)
  • redditi dei terreni e dei fabbricati
  • redditi di capitale (dividenti e utili di enti e società di capitali)
  • redditi di lavoro autonomo senza partita Iva (prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente)
  • alcuni redditi “diversi”
  • alcuni redditi a tassazione separata

 

In caso il contribuente abbia l’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, ma non i requisiti per la presentazione del modello 730, può essere necessario impiegare il cosiddetto modello Uni.Co.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Gennaro Napolitano
avatar
  Subscribe  
Notificami