Passaggio al Regime Forfettario 2019, ecco come si fa

lentepubblica.it • 30 Gennaio 2019

passaggio-regime-forfettario-2019Passaggio al Regime Forfettario 2019, ecco quali sono i requisiti da soddisfare in base alla griglia dei regimi fiscali attualmente in vigore.


Il regime forfettario rappresenta il regime naturale delle persone fisiche che esercitano un’attività di impresa, arte o professione in forma individuale, purché siano in possesso dei requisiti stabiliti dalla legge e, contestualmente, non incorrano in una delle cause di esclusione. Al regime possono inoltre accedere i soggetti già in attività.

 

Il regime forfettario prevede rilevanti semplificazioni ai fini IVA e ai fini contabili, e consente, altresì, la determinazione forfetaria del reddito da assoggettare a un’unica imposta in sostituzione di quelle ordinariamente previste, nonché di accedere ad un regime contributivo opzionale per le imprese.

 

Passaggio al Regime Forfettario 2019

 

Con le nuove regole risultanti dalle modifiche operate dalla legge 145/2018, se il contribuente ha i requisiti di accesso previsti, il passaggio dovrebbe essere possibile senza particolari “rogne”.

 

Una delle principali novità del nuovo regime forfettario è rappresentata dal fatto il nuovo regime è un regime naturale applicabile a tutti i soggetti che possiedono i requisiti previsti dalla norma; potranno pertanto fruirne:

 

  • sia i soggetti già in attività;
  • sia i soggetti che iniziano una nuova attività.

 

Per quel che riguarda il passaggio al Regime Forfettario nel 2019, le cause di esclusione eliminate non sono più ostative. Inoltre, il superamento nel 2018 del vecchio limite di ricavi/compensi non è rilevante se non si è superato il nuovo limite di 65.000 euro.

 

Nel caso di inizio attività, dovrà essere comunicata la scelta per il nuovo regime mediante l’utilizzo del modello di cui all’art. 35 del d.P.R. 633/1972 (per le persone fisiche, modello AA9/12).

 

Per chi ha già un’attività si ricorda che tutte le imprese individuali e da tutti i lavoratori autonomi che nell’anno precedente (da verificare quindi per l’accesso al regime dal 2019 i dati 2018)  rispettano i requisiti richiesti dalla norma e non ricadano nelle fattispecie di esclusione e potranno, naturalmente, applicare il nuovo regime forfetario, senza necessità di effettuare alcuna opzione o specifiche comunicazioni all’Agenzia delle Entrate.

 

Per scoprire, invece, tutte le novità introdotte dalla nuova legge di bilancio potete consultare il nostro articolo di approfondimento sul nuovo Regime Forfettario 2019.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami