fbpx

Patto di Stabilità interno: aggiornamenti su monitoraggio per l’anno 2015

lentepubblica.it • 4 Marzo 2016

BilancioPubblicato l’aggiornamento dell’allegato al decreto del Ministero dell’economia e delle finanze del 26 giugno 2015 concernente il monitoraggio semestrale del patto di stabilità interno per l’anno 2015. Inoltre, firmata la Circolare n. 5 del 10 febbraio 2016 concernente le nuove regole di finanza pubblica per il triennio 2016-2018 per gli enti territoriali, volte ad assicurare il concorso alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica delle regioni, delle città metropolitane, delle province e dei comuni, ai sensi dell’articolo 1, comma 707, commi da 709 a 713, comma 716 e commi da 719 a 734 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016). Il documento contiene indicazioni sulla determinazione del nuovo saldo di finanza pubblica e sulle modalità concernenti il monitoraggio e la certificazione, nonché i criteri interpretativi per l’applicazione delle nuove regole di finanza pubblica da parte degli enti territoriali.

 

L’articolo 1, comma 709, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016), disciplina il concorso alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica delle regioni e Province autonome, delle città metropolitane, delle province e dei comuni.

 

Ai fini del monitoraggio e certificazione del saldo finanziario conseguito è in corso di predisposizione un’apposita applicazione  web  nel  portale  dedicato al pareggio di bilancio. Si segnala che la predetta applicazione sarà attiva a decorrere dal 10 marzo 2016.

 

Gli enti locali che sono soggetti per la prima volta al concorso degli obiettivi di finanza pubblica e che, quindi, sono tenuti alla comunicazione del monitoraggio e alla certificazione, devono accreditarsi al sistema web appositamente previsto (che sarà accessibile all’indirizzohttp://pareggiobilancio.mef.gov.it), richiedendo una utenza caratterizzata da un codice identificativo (User ID ovvero il nome utente) e da una password. Qualora il nuovo ente disponga già di credenziali d’accesso ad altri applicativi del Ministero dell’economia e delle finanze, dovrà utilizzare le stesse credenziali per accedere all’applicativo “pareggiobilancio”. Gli enti già accreditati al sistema web appositamente previsto per il patto di stabilità interno all’indirizzo http://pattostabilitainterno.tesoro.it, potranno utilizzare il codice identificativo e la password già in uso per accedere al nuovo sistema web del “pareggio di bilancio”. Per gli utenti già accreditati viene richiesto esclusivamente l’aggiornamento, ovvero l’integrazione dei dati già presenti, al fine di favorire un canale sempre più efficace di comunicazione.

Fonte: Ragioneria Generale dello Stato
avatar
  Subscribe  
Notificami