fbpx

Pensioni, rivolta dei giovani avvocati: “No a contributo minimo a cassa forense”

lentepubblica.it • 18 Febbraio 2014

Prima chi percepiva un reddito inferiore ai 10.300 euro non era costretto a versare i contribuiti. I nuovi iscritti a basso reddito avranno diritto un regime agevolato, che però consentirà loro di vedersi riconosciuti solo sei mesi di anzianità contributiva per ogni anno di contributi versati. Per i primi cinque anni, anche in caso di reddito prossimo allo zero, il minimo da versare sarà di 800-850 euro all’anno pena la cancellazione dall’albo.

Continua a leggere dalla fonte: Fatto Quotidiano

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami