Procedura di controllo F23 riservata a banche, Poste e agenti della riscossione

lentepubblica.it • 28 Gennaio 2014

Gli intermediari della riscossione (banche, poste e agenti della riscossione) devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate i modelli F23 presentati dai contribuenti, utilizzando uno specifico software a loro riservato. Attraverso il programma, infatti, è possibile verificare se il flusso informativo degli F23 è formalmente corretto e conforme alle specifiche tecniche previste.

File zippato degli archivi del software di controllo ad uso di banche, poste e concessionari(aggiornamento del 28 gennaio 2014)

FONTE: Agenzia delle entrate

 

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami