fbpx

Punto Fisco, l’autenticazione al portale SIATEL come funziona?

Simone Bellitto • 27 Giugno 2019

punto-fisco-autenticazione-portale-siatelPunto Fisco, l’autenticazione al portale SIATEL dell’Agenzia delle Entrate come funziona? Alcune indicazioni per i funzionari degli Uffici tributari e finanziari dei Comuni, che devono l’accesso al portale Siatel, PuntoFisco.


Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 9 luglio 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 165 del 18 luglio 2001, è stata introdotta la possibilità di utilizzare il Servizio Telematico per le comunicazioni all’Anagrafe Tributaria per le tipologie di dati indicate nel Provvedimento stesso. Con il medesimo provvedimento sono state stabilite le modalità tecniche di trasmissione.

Anagrafe Tributaria e Siatel

Successivamente, è stata estesa la possibilità di utilizzare il Servizio Telematico per le comunicazioni all’Anagrafe Tributaria, anche per altre tipologie di dati (Monitoraggio fiscale, Erogazioni liberali, Utenze telefoniche, idriche e del gas, ecc).

Infine, con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 10 marzo 2005, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 66 del 21 marzo 2005, è stato esteso a tutte le forniture indicate nel provvedimento stesso, l’obbligo esclusivo dell’invio per via telematica.

Tale obbligo è in vigore a partire dalle forniture relative al 2004. Con lo stesso provvedimento sono state introdotte modifiche riguardanti i valori ammessi nei campi importo e valuta (Euro), e sono state definite nuove scadenze per l’invio dei dati.

Siatel: che cos’è?anagrafe-tributaria

Ma in cosa consiste questo sopra citato “Siatel“?

Agenzia delle Entrate mette a disposizione, a seguito della stipula di un’apposita Convenzione (che spiegheremo in modo più approfondito più avanti), i propri servizi in cooperazione informatica per l’accesso ai dati presenti in Anagrafe Tributaria.

Questo attraverso il SIATEL (acronimo di Sistema interscambio anagrafe tributarie enti locali), che è un sistema di collegamento telematico voluto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Siatel per i Comuni

Quale funzione ricopre per i Comuni?

Tramite questo strumento gli Enti Locali cooperano allo scambio aggiornando i dati anagrafici della popolazione residente nel proprio comune, comunicando nascite, decessi, cambi di residenza con un’operazione che si chiama allineamento con l’anagrafe tributaria.

Gli enti accedono nell’ambito dell’espletamento delle proprie funzioni ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni e integrazioni.

siatel-punto-fiscoSIATEL Punto Fisco

Il sito SIATEL è disponibile all’indirizzo puntofisco.agenziaentrate.it

Con questo nuovo portale, che soppianta dal 2010 il vecchio portale di riferimento Siatel, il sistema viene adeguato ai livelli di sicurezza prescritti all’Agenzia delle Entrate dall’Autorità garante per  la protezione dei dati personali.

Il servizio osserva i seguenti orari nei giorni feriali:

  • dal lunedì al venerdì dalle ore 7.00 alle 20.00;
  • il sabato dalle ore 7.00 alle 14.00.

La domenica ed i giorni festivi il servizio non è disponibile.

Per Assistenza tecnica si può contattare il numero verde 800 863 116.

Come funziona?

Nello specifico, il sistema, reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate, consente di ricercare un soggetto in Anagrafe Tributaria secondo vari criteri di ricerca.

  • Dati anagrafici completi
  • Un esempio: Cognome, Casella senza cognome, Nome, Casella senza nome, Sesso, Data di Nascita, Casella senza giorno, Casella senza giorno e mese
  • Altro esempio: Cognome, Casella senza cognome, Nome, Casella senza nome, —–, Data di Nascita, Casella senza giorno, Casella senza giorno e mese
  • Ulteriore esempio: Cognome, Casella senza cognome, Nome, Casella senza nome, Sesso, —— ———, Intervallo Anni
  • Oppure: Cognome, Casella senza cognome, Nome, Casella senza nome, Sesso, —— ———, —————, Comune e Prov. di Nascita
  • Anche: Cognome, Casella senza cognome, Nome, Casella senza nome, —–, ——— ——, —————, Comune e Prov. di Nascita
  • Cognome, Casella senza cognome, —-, Casella senza nome, Sesso, Data di Nascita, Casella senza giorno, Casella senza giorno e mese, —————, Comune e Prov. di Nascita
  • ——-, Nome, Casella senza nome, Sesso, Data di Nascita, Casella senza giorno, Casella senza giorno e mese, —————, Comune e Prov. di Nascita

Occorre effettuare le ricerche sfruttando i diversi criteri disponibili per verificare “al di là di ogni ragionevole dubbio” che la persona sia effettivamente sprovvista di codice fiscale, per evitare di creare posizioni riferite allo stesso soggetto, registrato più volte negli archivi AT con dati anagrafici diversi.

In Siatel v2.0 (PuntoFisco) i servizi a disposizione dell’utente, in relazione alla sua abilitazione, si distinguono in specifiche aree di lavoro elencate nel Menu dei servizi disponibili.

Servizi di consultazione siatel-consultazione

Area di lavoro che permette di consultare le informazioni relative ad un contribuente.

Per accedere, l’utente deve in primo luogo inserire a sistema un numero di “pratica lavorata” per collegare l’accesso dell’utente alla finalità che dà diritto a consultare le informazioni presenti nelle basi dati dell’Anagrafe tributaria secondo il profilo utente autorizzato.

Al riguardo si precisa che il riferimento della pratica va reinserito ogni qualvolta l’utente accede alla consultazione di una o più posizioni che riguardano una nuova pratica lavorativa.

Acquisita a sistema tale informazione, l’utente può consultare i dati di interesse indicando i riferimenti anagrafici del contribuente in suo possesso (CF o dati anagrafici).

A seguito della risposta del sistema, l’utente può navigare le informazioni presenti in AT, in ragione dei diritti di accesso posseduti.

Servizi demografici

Area di lavoro in cui sono state raggruppate tutte le funzionalità necessarie agli utenti degli uffici demografici; consente l’interrogazione anagrafica delle persone fisiche, le operazioni sul codice fiscale e le operazioni di allineamento anagrafico massive.

Altri servizi

Area di lavoro in cui sono stati raggruppati i seguenti servizi:

  • GESTIONE COORDINATE BANCARIE
  • DOWNLOAD FORNITURE
  • SEGNALAZIONI AI COMUNI

Link siti correlati

Area di lavoro che raggruppa i collegamenti ad altre applicazioni già richiamate nel sistema Siatel:

  • TELECONTENZIOSO

punto-fisco-autenticazione-portale-siatel-credenzialiAutenticazione sul portale SIATEL

Secondo il portale assistenza dell’Agenzia delle Entrate la procedura è la seguente.

Credenziali

L’utente, una volta ottenute le credenziali, può collegarsi all’applicazione web Siatel v2.0 – Puntofisco attraverso le seguenti modalità:

Quando si effettua il primo accesso, il sistema deve verificare l’identità del soggetto. A tale scopo, è necessario avere con sé la Tessera Sanitaria, in quanto il sistema, durante la procedura di cambio password (la password iniziale nasce infatti scaduta), chiede di digitare il numero e la scadenza della Tessera. Tali informazioni si trovano sul retro della stessa.

Primo accesso

Al primo accesso, l’utente deve inserire il nome utente e la password e poi selezionare il bottone “OK“.

Il sistema riconoscerà l’utente e richiederà di generare nuove credenziali di accesso e la generazione della matrice di sicurezza.

Matrice di sicurezza

La matrice è generata dal sistema, è personale e collegata alla credenziali impostate. In ogni cella sono presenti tre valori numerici. La matrice contiene anche il codice PIN, conservato separatamente nel caso in cui occorra rigenerare la matrice nel caso si smarrisca la stessa.

Per generare la matrice occorre procedere con il cambio password, inserire il nome utente e la password, scegliere e confermare la nuova password. Poi con la tessera sanitaria a portata di mano, inserire il numero di identificazione della stessa e la relativa scadenza.

Si può procedere in questo modo alla stampa della matrice, selezionando il pulsante “Stampa“.

Attenzione: per poter utilizzare la matrice, dopo la stampa, è necessario selezionare il pulsante “Stampa correttamente effettuata“, come riportato nell’immagine seguente. Qualora la procedura non sia andata a buon fine selezionare il pulsante “Ripeti l’operazione”.

Messaggio di conferma

Con la procedura di generazione della matrice di sicurezza completata correttamente, si visualizza un messaggio di conferma. Si può così tornare alla pagina di autenticazione ed inserire il nome utente, la nuova password ed i valori della matrice richiesti dal sistema. Dal secondo accesso, è possibile generare una nuova la matrice, nel caso questa sia stata smarrita o comunque alla scadenza della password, inserendo il codice PIN della stessa.

La stessa guida è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, assieme ad alcune utili FAQ.

La convenzione SIATEL siatel-convenzione

Il processo di stipula delle Convenzioni, per i Comuni, come funziona?

Per tutti gli enti, compresi i Comuni, il processo di richiesta e stipula di una Convenzione per l’accesso ai servizi di Cooperazione informatica erogati dall’Agenzia delle Entrate si articola nelle seguenti fasi.

Con la sottoscrizione della convenzione SIATEL v2 – Punto Fisco, gli Enti si impegnano ad attuare dei processi di verifica degli accessi “inusuali” al sistema.

Ogni Ente deve infatti effettuare dei controlli periodici di tutto il sistema, a cominciare dagli accessi (oggetto della comunicazione precedente) per finire con le verifiche sulle credenziali rilasciate e sulle abilitazioni attivate.

Accreditamento dell’ente alla piattaforma di Gestione On Line delle Convenzioni

L’Ente che è interessato alla fruizione dei servizi di cooperazione informatica deve accreditarsi presentando Richiesta di accreditamento mediante la funzionalità on line messa a disposizione sul sito Internet dell’Agenzia.

Nella compilazione del form dovranno essere indicati i dati relativi a:

  • Soggetto richiedente
  • Rappresentante legale (qualora il soggetto indicato non corrisponda al Rappresentante legale registrato in Anagrafe Tributaria, su richiesta dell’Agenzia, dovrà essere esibita documentazione attestante i poteri di rappresentanza);
  • Responsabile della Convenzione (figura dell’Ente delegata, a seguito di nomina del Rappresentante legale, a seguire e ad operare su tutto il processo di stipula dell’atto convenzionale.

Generazione file riepilogativo

Al termine dell’inserimento dei dati, l’invio della Richiesta di accreditamento consente la generazione di un file riepilogativo in formato “pdf” che, una volta firmato digitalmente dal Rappresentante legale dell’Ente, viene trasmesso all’Agenzia attraverso la funzionalità di Invio richiesta di accreditamento.

Si segnala che la fase di accreditamento può essere definita solo attraverso le funzionalità sopra descritte mentre non sarà considerato nessun altro tipo di comunicazione (cartacea, via e-mail, tramite fax ecc.).

siatel erroreConferma o diniego della richiesta

Nel caso in cui la richiesta di accreditamento abbia un esito positivo, il Responsabile della Convenzione, dopo aver ricevuto le credenziali dall’Agenzia, avrà accesso alla sezione Gestione on line delle Convenzioni (GOLC) dove potrà prendere visione del catalogo dei servizi, della bozza di convenzione e gestire il successivo iter di stipula tramite firma digitale della Convenzione.

Se invece la richiesta ha esito negativo, l’Agenzia ne darà comunicazione, unitamente alle motivazioni, sempre al Responsabile della Convenzione. In ogni momento è possibile accedere alla richiesta di accreditamento mediante la funzionalità di ristampa richiesta di accreditamento.

Verifica della legittimità della richiesta

Le informazioni fornite all’Agenzia in sede di richiesta di convenzione si sottopongono ad un’istruttoria interna. Questo al fine di verificare la legittimità dell’Ente ad usufruire dei servizi di cooperazione informatica.

A tal fine, tramite l’applicativo messo a disposizione, nella bozza di convenzione devono essere indicati la norma di legge o di regolamento di riferimento che prevede il diritto alla comunicazione dei dati, le finalità istituzionali cui i dati richiesti sono strumentali nonché le figure di riferimento.

La mancata indicazione dei riferimenti di legge o regolamento o delle finalità istituzionali costituisce irricevibilità della richiesta di convenzione.

Perfezionamento e Stipula Convenzione

A seguito dell’esito positivo della fase di verifica di legittimità della richiesta di convenzionamento, l’Agenzia predispone e rende disponibile in GOLC il testo della convenzione per il perfezionamento degli adempimenti di competenza e la successiva stipula.

Attivazione e Gestione Convenzioni

A seguito del perfezionamento della stipula da parte dell’Ente, l’Agenzia attiva i servizi definiti in convenzione per i quali l’Ente gestirà, sotto la propria responsabilità, le abilitazioni degli utenti per i servizi di consultazione on line utilizzando la Gestione delle utenze predisposta e gestita dall’Agenzia stessa.

Fonte: articolo di Simone Bellitto
avatar
  Subscribe  
Notificami