Detrazioni fiscali per familiari con residenza diversa: quali sono le regole?

lentepubblica.it • 29 Ottobre 2014

Mia moglie e due miei figli hanno la residenza in un comune diverso dal mio. Anche se non conviventi, posso comunque considerarli a mio carico?

Silvio Urgo

 

Detrazioni fiscali per familiari con residenza diversa: quali sono le regole? Sono considerati familiari a carico i membri della famiglia che nell’anno di riferimento hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili (articolo 12 del Tuir). Il coniuge, non legalmente ed effettivamente separato, e i figli, indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età e dal fatto che siano o meno dediti agli studi o al tirocinio gratuito, possono essere considerati fiscalmente a carico anche se non conviventi. Il requisito della convivenza (o della percezione di assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’Autorità giudiziaria) è invece necessario per fruire della detrazione per altri familiari, tra cui rientra anche il coniuge legalmente ed effettivamente separato.

 

FONTE: Fisco Oggi – Rivista Telematica dell’Agenzia delle Entrate

AUTORE: Gianfranco Mingione

 

residenza

Fonte:
avatar
  Subscribe  
Notificami