Detrazioni fiscali per ristrutturazioni effettuate da ditta estera?

lentepubblica.it • 23 Settembre 2015

mutuo, scontoUn condominio può usufruire delle detrazioni fiscali per opere edili eseguite da una società con sede a Londra e con conto corrente bancario all’estero? Esiste un problema per le ritenute?

 

A. P.

 

Ai fini delle detrazioni fiscali, gli interventi di ristrutturazione e di risparmio energetico possono essere eseguiti anche da imprese non residenti in Italia, purché l’immobile oggetto dell’intervento si trovi sul territorio dello Stato italiano (circolare n. 57/E 1998). La detrazione spetta sia nel caso in cui i materiali e la manodopera siano forniti da ditta estera, sia quando i materiali siano forniti da ditta estera e la loro posa sia, invece, effettuata da ditta italiana (o viceversa). Se il pagamento dei lavori viene effettuato da una banca estera, questa non potrà effettuare la prescritta ritenuta dell’8% e si perderà il diritto alla detrazione. Nessun problema, invece, nel caso contrario, in cui il bonifico venga effettuato da una banca italiana su un conto corrente aperto presso una banca estera.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate - articolo di Gianfranco Mingione
avatar
  Subscribe  
Notificami