Roma, capitale della sinergia contro reati tributari

lentepubblica.it • 7 Gennaio 2016

reati-tributariIl procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma, Giuseppe Pignatone, il comandante regionale della Guardia di Finanza, Bruno Buratti e il direttore regionale del Lazio, Carla Belfiore hanno firmato un protocollo di intesa che incrementa le sinergie per il contrasto all’evasione fiscale in presenza di reati tributari.

 

L’obiettivo dell’accordo è rafforzare una collaborazione basata sullo scambio di informazioni, anche attraverso procedure informatizzate, per migliorare l’efficacia complessiva e la tempestività dell’azione accertatrice in materia di imposte sui redditi e Iva.

 
Il flusso informativo – Le informazioni seguiranno un flusso strutturato che coinvolgerà le tre istituzioni nelle varie fasi dei procedimenti: l’invio delle denunce di reato alla Procura da parte dell’Agenzia delle Entrate e della Guardia di Finanza; la comunicazione dell’Agenzia delle Entrate alla Guardia di Finanza dell’esito dell’accertamento relativo alle indagini avviate dalla Guardia di Finanza stessa; la comunicazione della Guardia di Finanza all’Agenzia delle Entrate dell’ammontare dei beni sottoposti a sequestro su disposizione dell’autorità giudiziaria; la segnalazione del Pubblico ministero all’Agenzia e alla Guardia di Finanza dell’avvio dell’azione penale.

 

Tale cooperazione consentirà di evitare dispersioni o duplicazioni dei procedimenti legati all’attività di contrasto all’evasione incrementandone l’efficacia.

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami