lentepubblica

Scadenze PEF TARI 2021: ufficiale la proroga a fine Luglio

lentepubblica.it • 30 Giugno 2021

scadenze-pef-tari-2021-proroga-luglioDifferimento in arrivo che dà respiro agli Enti Locali. Ma le richieste ANCI sono state accolte a metà.


All’interno del cosiddetto Decreto fisco-lavoro, che presenta anche numerosi emendamenti al decreto sostegni-bis, arriva un’altra novità sul termine del PEF TARI 2021: la nuova proroga delle scadenze a fine Luglio.

Adesso, con il nuovo decreto legge D.L. n. 99/2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, i comuni avranno tempo fino al 31 luglio per prendere tutte le decisioni in materia di tassa sui rifiuti.

Va precisato che saranno comunque considerate valide, a tutti gli effetti di legge, le deliberazioni comunali adottate dopo il 30 giugno e fino all’entrata in vigore del nuovo provvedimento.

L’annuncio era arrivato direttamente dal Governo: scopriamo più in dettaglio di cosa si tratta.

PEF TARI 2021: si va verso la proroga a fine Luglio?

La Viceministra dell’Economia e delle Finanze Laura Castelli ha dunque comunicato la prossima proroga riguardante le delibere TARI.

I Comuni italiani avranno dunque tempo sino al prossimo 31 luglio, per rivedere le tariffazioni sul proprio territorio in relazioni alla tassa sullo smaltimento dei rifiuti.

E in seguito il Decreto ha sancito l’ufficialità del differimento. E nel nuovo decreto, fra le altre cose, ci sarà la proroga al 31 agosto dello stop alla riscossione.

Il nuovo Metodo Tariffario Rifiuti

Ricordiamo che secondo quanto stabilito dal nuovo Metodo Tariffario Rifiuti, la tassa deve garantire l’integrale copertura dei costi del servizio rifiuti. Infatti, in ogni caso deve essere assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio relativi al servizio.

Pertanto il Piano Economico Finanziario deve includere una tabella corredata dalla relazione di accompagnamento e dalla dichiarazione di veridicità che riporta le voci dei costi di gestione e del capitale relativi al servizio integrato di gestione dei rifiuti, valorizzati secondo i nuovi criteri stabiliti dall’Arera.

L’ARERA ha poi fornito l’aggiornamento del nuovo Metodo tariffario rifiuti ai fini delle predisposizioni tariffarie per l’anno 2021 con la delibera 493/2020.

Maggiori informazioni sul nuovo Metodo Tariffario Rifiuti Arera sono disponibili a questo link.

Inoltre, nei mesi passati, lentepubblica.it si è occupato dell’argomento in un interessante webinar, che ha analizzato in dettaglio con gli esperti del settore e la presenza di ARERA i nuovi adempimenti correlati al PEF TARI 2021 secondo il Nuovo Metodo Tariffario Rifiuti. (Potete riguardare il webinar a questo link).

Infine, in un approfondimento della nostra redazione, a questo link trovate le risposte a tutte le domande sul PEF TARI 2021.

Richieste dell’ANCI accolte a metà

L’ANCI aveva inoltrato una richiesta di proroga al Governo delle delibere TARI, che adesso sembra accontentata.

Purtroppo, invece, potrebbe non arrivare la proroga all’altra richiesta arrivata nei giorni scorsi dagli amministratori locali, che spingono per un rinvio generalizzato di preventivi e rendiconti al 31 luglio.

Sul versante bilanci, dunque, il termine del 31 luglio rimarrebbe quindi limitato ai 1.786 enti locali che hanno ricevuto le anticipazioni di liquidità sblocca-debiti del 2013-2015.

 

 

5 1 vote
Article Rating
Fonte:
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments