fbpx

SIOPE+, aggiornate le regole di colloquio telematico

lentepubblica.it • 12 Gennaio 2018

siope colloquio telematicoSono state aggiornate le regole di colloquio Siope+ che definiscono le modalità tecniche per il colloquio telematico di Amministrazioni Pubbliche e tesorieri con Siope+.


 

Nella sezione dedicata a SIOPE+, all’interno della “Documentazione tecnica”, è disponibile il nuovo file aggiornato a dicembre 2017.Tra gli strumenti di supporto sono stati aggiunti anche le FAQ di carattere normativo-contabile.

 

L’art. 1, comma 533, della legge 232 del 2016 (legge di bilancio 2017), prevede un intervento di sviluppo del SIOPE, denominato SIOPE+, che ha l’obiettivo di migliorare il monitoraggio dei tempi di pagamento dei debiti commerciali delle amministrazioni pubbliche, demandando la definizione delle modalità e dei tempi di attuazione a successivi decreti del Ministero dell’economia e delle finanze.

 

Finora la decretazione attuativa ha disciplinato, come prime applicazioni di SIOPE+, una sperimentazione, articolata in due fasi e l’avvio a regime per Regioni, Province, Città Metropolitane, Comuni e aziende sanitarie e ospedaliere, che, tuttavia, dovrà tener conto dei risultati della sperimentazione, ancora in corso.

 

In particolare, ad oggi, sono previsti:

 

 

  • la sperimentazione-fase 1 dal 1° luglio 2017 per 7 enti di cui 5 Comuni;
  • la sperimentazione-fase 2 dal 1° ottobre 2017 per 23 enti, di cui 17 Comuni e 1 Città Metropolitana;
  • l’avvio a regime dal 1°gennaio 2018 per tutte le Regioni e le Province autonome, le Città Metropolitane e le Province;
  • l’avvio a regime dal 1° aprile 2018 per Comuni oltre 60.000 abitanti;
  • l’avvio a regime dal 1° luglio 2018 per Comuni da 10.001 a 60.000 abitanti;
  • l’avvio a regime dal 1° ottobre 2018 per Comuni fino a 10.000 abitanti;
  • l’avvio a regime dal 1° gennaio 2019 per i Comuni colpiti dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016;
  • l’avvio a regime dal 1° ottobre 2018 per le aziende sanitarie e ospedaliere.

 

 

Le amministrazioni pubbliche dovranno colloquiare con il proprio tesoriere:

 

 

  • utilizzando ordinativi informatici emessi secondo lo standard OPI (Ordinativo di Pagamento e Incasso) e gli Schemi XSD, emanati dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID);
  • trasmettendo gli ordinativi per il tramite dell’infrastruttura SIOPE+ e nel rispetto delle regole di colloquio definite da MEF, Banca d’Italia ed AgID.

 

 

L’avvio a regime, per gli enti non sperimentatori, è subordinato al superamento di alcune attività di collaudo (cfr. Piano di Collaudo) che possono essere svolte a partire da tre mesi prima dell’avvio a regime previsto per ciascun comparto di enti. Le Regioni, le Città Metropolitane e le Province, invece, disporranno dell’ambiente di collaudo a partire dal 1° novembre 2017 e, quindi, potranno effettuare i test da due mesi prima dell’avvio a regime.

 

Documentazione tecnica

 

 

– Regole di colloquio (aggiornate al 21 dicembre 2017)
– Manuale per la registrazione e autenticazione a SIOPE+
– Guida alla registrazione del codice A2A nella PCC
– Linee Guida per lo sfruttamento ottimale dell’interfaccia A2A di SIOPE+
– Piano di collaudo per l’avvio di SIOPE+ nel 2018
– Standard OPI
– Schemi XSD

 

 

Strumenti di supporto

 

 

– WEBINAR – Da SIOPE a SIOPE+: il monitoraggio dei tempi di
pagamento della PA

– WEBINAR – SIOPE+: il servizio OPI gratuito
WEBINAR – SIOPE+: le regole di colloquio
– FAQ riguardanti la registrazione e l’autenticazione a SIOPE+
FAQ di carattere normativo-contabile

Fonte: IFEL - Fondazione ANCI
avatar
  Subscribe  
Notificami