Software contabilità semplificata, la marcia in più per migliorare le performance

lentepubblica.it • 10 Giugno 2019

Software-contabilità-semplificataIl programma contabilità semplificata? È semplicemente una delle più importanti leve di efficienza e di azione per uno studio professionale che desideri migliorare il servizio erogato nei confronti della propria clientela e, contemporaneamente, sviluppare un positivo contributo organizzativo per migliorare la gestione del proprio tempo e dei propri sforzi.


È proprio per questo motivo che scegliere il programma per la contabilità semplificata da utilizzare all’interno del proprio studio diventa un tassello fondamentale del proprio complessivo mosaico di proposta di servizio. Una scelta oculata e da compiere in modo consapevole, per dare una nuova qualità al proprio lavoro, e trasferire sempre più valore aggiunto ai propri clienti.

Ma quali sono gli elementi che potrebbero rendere il programma per la gestione della contabilità ancora più efficace ed efficiente per il proprio studio? Quali sono i criteri che, oramai, possono essere considerati un vero e proprio standard per un ottimo software gestionale contabile?

Per quanto possa essere una determinante fin troppo sottovalutata, è essenziale che il software di contabilità semplificata sia quanto più possibile facile da utilizzare. Questo non significa che si debba rinunciare a funzioni avanzate o a specifiche opzioni di configurazione. Significa, molto più semplicemente, che il programma di gestione della contabilità deve poggiarsi su un’interfaccia intuitiva, che possa essere facilmente compresa anche dagli utenti meno esperti.

Sempre in tal senso, riteniamo che sia molto importante che il programma di gestione della contabilità possa consentire delle personalizzazioni nelle visualizzazioni, potendosi così istantaneamente adattare alle diverse tipologie di lavorazioni e alle differenti tipologie di aziende con le quali si lavorerà.

Il Software contabilità semplificata ideale

Un ideale software di contabilità professionale non potrà che essere in grado di interfacciarsi efficacemente con altri programmi, riservandoti in tal modo un aggiornamento costante e automatico (o semi automatico) dei dati, senza necessità di effettuare complicate elaborazioni preventive e o migrazioni di informazioni.

In modo ulteriore, vero e proprio cuore di un buon software di gestione della contabilità è rappresentato dal CRM che, idealmente, dovrà essere in grado di gestire flussi di lavoro e scadenze mediante un’anagrafica centralizzata, un flusso di lavoro predefinito e una visualizzazione delle scadenze e degli alert più importanti, che permettano al professionista di non perdere nemmeno uno degli appuntamenti previsti in calendario.

Evidentemente, i buoni fattori che contribuiscono a delineare un buon software gestionale per la contabilità non possono finire qui. Ogni studio e ogni attività professionale meritino un software sufficientemente declinato per le proprie specifiche necessità e preferenze. Proprio per questo motivo è fondamentale avere l’opportunità di provare il gestionale prima di acquistarlo o sottoscrivere un abbonamento che ne permetta la fruizione nel corso degli anni, ritenendo tale investimento una scelta – chiave per l’efficienza del business della propria consulenza.

Meglio pertanto ritagliarsi il giusto tempo per poter decidere a quale programma affidarsi, dedicando la giusta attenzione in quella che è ben considerabile come una delle scelte più strategiche del proprio studio professionale.

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami