fbpx

Spesometro anno 2016: l’invio di Aprile

lentepubblica.it • 22 Marzo 2017

aprile, Eine Reihe von Euro-Geldscheinen auf weißem HintergrundSpesometro: promemoria per l’invio relativo alla scadenza di Aprile.


 

Entro il prossimo 10/04/2017 (soggetti mensili) o 20/04/2017 (soggetti trimestrali) va effettuato l’invio telematico dello “spesometro” relativo alle operazioni attive/passive del 2016, utilizzando il “Modello Polivalente”. Si tratta dell’ultimo invio effettuato su base annuale, secondo le regole applicate anche in passato (dal 2017 l’adempimento diventerà trimestrale, con regole di compilazione ancora in via di definizione).

 

Per quanto attiene dettaglianti e soggetti assimilati, ad oggi non risulta applicabile la semplificazione disposta per il 2015 (esonero per fatture di importo non superiore ad €. 3.000 netto Iva); è tuttavia possibile che sia reintrodotta con un provvedimenti “dell’ultima ora”, come avvenuto in passato.

 

L’adempimento in oggetto ha l’obbiettivo di rafforzare gli strumenti a disposizione dell’Amministrazione finanziaria per il contrasto e la prevenzione dei comportamenti fraudolenti, soprattutto in materia di Iva, ma anche in ambito di imposizione sul reddito.

 

Lo Spesometro è presentato dai soggetti passivi ai fini IVA (attività con partita IVA) tra cui aziende, commercianti, artigiani e liberi professionisti, con esclusione di una definita platea di soggetti.

 

Deve essere presentato annualmente.

 

 

  • la presentazione relativa ai dati del 2012 è stata trasmessa entro il 31 gennaio 2014
  • l’invio dei dati relativi all’anno 2013 deve avvenire entro il 30 aprile 2014
  • l’invio dei dati relativi all’anno 2014 deve avvenire entro il 30 aprile 2015,
  • l’invio dei dati relativi all’anno 2016 deve avvenire entro il 10 aprile per i contribuenti mensili e il 20 aprile per i contribuenti trimestrali.
Fonte: CGIA Mestre
avatar
  Subscribe  
Notificami