Tassa vidimazione libri sociali 2018, le regole e le scadenze

lentepubblica.it • 9 Marzo 2018

tassa-vidimazione-libri-sociali-2018Le società di capitali devono effettuare il versamento della tassa vidimazione libri sociali 2018: qual è la scadenza? Quali adempimenti vanno adottati?


Soggetti tenuti al versamento sono tutte le società di capitali, tra cui le s.p.a., le s.r.l. e  le s.a.p.a ad esclusione di:

 

  • società cooperative;
  • società di mutua assicurazione,

 

le quali sono comunque tenute, per la numerazione e la bollatura di libri e registri, al pagamento della tassa di concessione governativa di € 67  per ogni 500 pagine o frazioni di 500 pagine. L’obbligo riguarda anche le società che sono in liquidazione.

 

La tassa annuale vidimazione libri sociali del 2018 vede il termine di scadenza fissato al prossimo 16 marzo 2018 per i soggetti obbligati al pagamento con modello F24 o con bollettino postale.

 

Pertanto, entro venerdì 16 marzo 2018, le società di capitali devono effettuare il versamento della tassa vidimazione dei libri sociali 2018 di concessione governativa, tassa annuale valida per l’anno 2018. Il riferimento normativo è l’articolo 23, nota 3, Tariffa, D.P.R. 26.10.1972, n. 641 (Disciplina delle tasse sulle concessioni governative).

 

soggetti esonerati dal pagamento della tassa vidimazione annuale libri sociali 2018 sono:

 

  • le società cooperative/di mutua assicurazione;
  • i consorzi che non assumono la forma di società consortile;
  • le società di capitali dichiarate fallite;
  • le società sportive dilettantistiche costituite in forma di società di capitali senza scopo di lucro affiliate ad una Federazione Sportiva Nazionale, ad una disciplina sportiva associata o ad un Ente di formazione sportiva (a condizione che il relativo atto costitutivo rispetti le condizioni previste dalla Legge n. 289/2002).

 

 

Fonte: articolo di redazione lentepubblica.it
avatar
  Subscribe  
Notificami