fbpx

Tributi, esibizione tardiva di documenti: quando è ammissibile?

lentepubblica.it • 22 Novembre 2016

Businessman looking through a magnifying glass to documents

Registri e contabilità, richiesti dall’amministrazione e non mostrati, sono inutilizzabili, a meno che non sussista una causa di forza maggiore.

 

Nel processo tributario il contribuente è legittimato a produrre dei documenti dei quali abbia in precedenza rifiutato l’esibizione, solo nel caso in cui egli riesca a dimostrare, tramite atti allegati, che la mancata produzione è dipesa da cause esterne alla sua sfera di controllo: ipotesi che ricorre, evidentemente, soltanto nel caso in cui il documento preesisteva alla richiesta dell’Ufficio, ma non era nella attuale disponibilità del contribuente, essendone questi venuto in possesso soltanto in un momento successivo. Tale regola, precisano i giudici di legittimità nella sentenza, vale sia ai fini Iva che delle imposte dirette.

 

Sentenza n. 22743 del 9 novembre 2016 (udienza 23 settembre 2016)

 

Cassazione civile, sezione V – Pres. Di Cerbo Vincenzo – Est. Piccialli Patrizia

 

Articolo 32, commi 3 e 4, Dpr n. 600 del 1973 – Articolo 52, Dpr 633 del 1972 –  Inutilizzabilità nel processo tributario della documentazione che il contribuente ha rifiutato di esibire precedentemente all’ufficio – Il contribuente deve dimostrare l’eventuale causa di forza maggiore quale causa ostativa all’esibizione.

 

 

Fonte: Fisco Oggi, Rivista Telematica dell'Agenzia delle Entrate
avatar
  Subscribe  
Notificami