fbpx

Tributi Locali via F24: riqualificati quattro codici

lentepubblica.it • 16 Maggio 2016

causale, pagamentoI nuovi beneficiari, per riscuotere la tassa/canone per l’occupazione di spazi pubblici, tramite la delega di pagamento unificato, dovranno comunque firmare un’intesa con le Entrate. Competenza estesa per quattro codici tributo. Si tratta di quelli istituiti nel 2004 per versare, con il modello F24, le somme dovute a titolo di Tosap/Cosap e dei relativi eventuali interessi e sanzioni nei confronti dei Comuni “convenzionati” con L’Agenzia.

 

Grazie alla risoluzione n. 39/E del 13 maggio, dal 1° giugno 2016, questi codici serviranno per assolvere sì gli stessi adempimenti, ma in favore anche delle Province e delle Città metropolitane.

 

Ovviamente, pure per i nuovi beneficiari la condizione è la firma di un’apposita convenzione con l’Amministrazione fiscale.

 

I codici con nuovo incarico sono il:

 
3931 “Tassa/canone per l’occupazione permanente di spazi e aree pubbliche”
3932 “Tassa/canone per l’occupazione temporanea di spazi e aree pubbliche”
3933 “Tassa/canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche – interessi”
3934 “Tassa/canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche – sanzioni”.
 

La colonna del modello F24 che li ospita è “importi a debito versati”, della sezione “Imu e altri tributi locali”; nel campo “codice ente/codice comune” va riportato quello che identifica l’ente beneficiario, rintracciabile sul sito delle Entrate.

 

Lo spazio “identificativo operazione” va riempito solo nel caso in cui il beneficiario comunica un suo codice.

Fonte: ASFEL - Associazione Servizi Finanziari Enti Locali
avatar
  Subscribe  
Notificami